L’Arena delle balle di paglia di Cotignola è pronta ad accogliervi

0
244

Si parte sempre da una visione per preparare questo evento che riempie di arte campi e argini a Cotignola. Sensibilità, occhio per le produzioni artistiche originali e la follia rurale di una comunità di sognatori, capitanata dal filosofo contadino Mario Baldini, che fatica di braccio e fantasia per regalare al pubblico un luogo zeppo di appuntamenti.

Quest’anno la visione guida sono gli Asini, quelli che volano, quelli in cui si crede. l’Asino che vola come il simbolo dell’immaginazione, e l’animale testardo, ma dolce, amico del contadino, apparirà veramente, realizzato dagli artisti Dem Demonio e James Kalinda, che in un laboratorio di Land Art trasformeranno fascine, sarmenti, e arbusti in venti metri di asino-biscione, una sorta di mitico mostro di Loch-Ness sull’argine tra il fiume Senio. Dopo l’anteprima dell’1 e 2 a Tebano, e la Raccolta delle Balle del 6 luglio all’alba, evento che resta un miracolo mattiniero di allegria tra covoni, forconi, fatica e musica klezmer col quintetto Siman Tov, l’Arena inaugura il giovedì 11. Sarete accolti lungo la cavedagna dal bravissimo El Bechin, artista di strada dalle storie macabre ma esilaranti, da un barbuto Fantasma dell’Opera che vi introdurrà alle arie Verdiane per poi, come se l’Arena fosse di quella Verona, gustare una vera opera lirica la Cenerentola di Rossini, con l’Orchestra Corelli diretta da Jacopo Rivani. Opera che torna nella terra dei nonni di Rossini, che erano, secondo una ricerca, appunto di Cotignola.

Venerdì 12 si ospita una grande interprete della musica italiana, la sempre moderna Nada, che con il suo gruppo presenterà il nuovo disco È un momento difficile, tesoro, prodotto da John Parish. Prima e dopo le percussioni in parata degli Psycodrummers. Sabato 13 si comincia all’alba con la colazione con il DJ Luca Fronza, alla sera invece Roberto Mercadini presenterà Vita di Leonardo, il racconto della vita e delle opere del geniale artista inventore, assieme a riflessioni e domande, vera prova teatrale per il poeta-narratore di Cesenatico che, affidato alla regia di Alessandro Maggi, va oltre il genere del monologo.

Domenica 14 lo scrittore Ermanno Cavazzoni, quello del Poema dei Lunatici, interagirà con gli ExtraLiscio di Mirco Mariani in formazione completa con tanto di Moreno Il biondo. Lunedì 15 gli Orange Combutta in concerto e nella Golena dei Poeti il grande batterista Vince Vallicelli presenterà il bellissimo La Fevra, disco registrato in analogico, tra blues e testi in dialetto romagnolo per trasformare il Senio nella laguna del Mississippi.

L’ultima serata, martedì 16, prima della consueta asta delle balle, due concerti: prima il suono potente dei siciliani Pupi di Sulfaro poi la caffettiera in ebollizione degli Cucòma Combo diretta da Marco Zanotti con una miscela di suoni latini e africani per celebrare l’uguaglianza, la tolleranza e il desiderio. Questo più altri appuntamenti, nei consolidati luoghi magici, l’Arena centrale, la Golena dei Morti felici, col cinema di Buster Keaton, la Golena dei Poeti e soprattutto la Casa Ercolani, vera casa di contadini, luogo di incontri, e creatività che coinvolge artisti, e che ogni anno viene riallestita meglio della Biennale. Quest’anno Antonio Catalano allestirà una giostra immobile, un villaggio fragile e utilizzando i vecchi attrezzi del casone inventerà un Museo della Memoria con tanto di asini veri. In questo luogo, tra trebbi e spettacoli, anche i bambini dei Cree estivi saranno coinvolti artisticamente, confermando quello che da sempre la missione principe di questa banda di Somari sognatori, cioè non realizzare una semplice rassegna ma una settimana di creatività e interazione irripetibile tra persone, territorio e natura: un luogo dove, a detta di Mario Baldini, si crea una conserva non di pomodori ma di stati d’animo, da mettere sotto spirito e da aprire e gustare d’inverno, per dire «Saremo degli Asini, ma guarda che bel lavoro che abbiamo fatto anche quest’anno».

Dall’11 al 16 luglio. ARENA DELLE BALLE DI PAGLIA. Anteprima lunedì 1 e martedì 2 luglio a Tebano. Raccolta delle balle di paglia all’alba di sabato 6 luglio. Cotignola (Ra), dove il Canale Emiliano Romagnolo incontra il fiume Senio. Info e iscrizioni: info@primolacotignola.it, primolacotignola.it, 333 4183149

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.