Touroperator. Diario di Vite dal Mare di Sicilia

0
155

Nel momento in cui la Biennale di Venezia pone al centro dell’attenzione mondiale il barcone recuperato dall’Italia nel 2015, Massimo Sansavini presenta la undicesima tappa espositiva della mostra Touroperator, ai Musei di Stato della Repubblica di San Marino le opere, sono realizzate con il legno degli scafi dei migranti, recuperati nel 2015.
Sansavini è l’unico artista ad aver ottenuto l’autorizzazione dal Tribunale di Agrigento per entrare nel girone dantesco del cimitero delle barche di Lampedusa, nell’ex-base americana Loran: qui accanto ai molti scafi, ormai abbandonati, sono rimasti molti degli oggetti personali che hanno accompagnato i viaggi della speranza attraverso il Mediterraneo verso la speranza di un futuro migliore.
Il legno prelevato dalle imbarcazioni abbandonate è stato trasformato dall’artista in sculture che raccontano i singoli naufragi. A ricordarceli il titolo dell’opera: la data in cui è avvenuto. Nella sede espositiva una trenta opere realizzate con il legno degli scafi dei migranti accompagnerà lo spettatore nel percorso, le opere saranno affiancate fotografie ed un video realizzate sempre nella ex base americana Loran (il cimitero delle barche di Lampedusa). I visitatori saranno accolti da un pavimento che ritrae le coste africane, quelle italiane e il mare che le divide: un preambolo visivo per immergere il visitatore da subito nel tema trattato e nell’attualità. Il percorso espositivo, che vedrà allestite tra le altre una decina di opere di grandi dimensioni di Sansavini, sarà arricchito, inoltre, da immagini, video e pannelli informativi per aiutare il visitatore a comprendere meglio il complesso mondo delle migrazioni. Touroperator ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International.

Fino al 4 agosto

Repubblica di San Marino, Piazzetta del Titano, 1. Orari: tutti i giorni 9-17
Info: mostratouroperator.sansavini.it; tel 0549 882248

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.