Emilia Zamuner e Massimo Moriconi in concerto ad Alfonsine

0
173

Lunedì 5 agosto, il Giardino della Biblioteca di Alfonsine accoglierà “Duets…dalla canzone al jazz”, il concerto di Emilia Zamuner in duo con Massimo Moriconi.

La Zamuner, considerata da molti la Ella Fitzgerald napoletana, è una giovane promessa del jazz in Italia e all’estero. Nel 2016 ha vinto il Premio Massimo Urbani e il Premio “Vita Vita” come miglior giovane talento, mentre nel 2019 è stata selezionata tra le cinque finaliste del prestigioso “Ella Fitzgerald Competition di Washington, arrivando seconda. Ha già alle spalle un’intensa attività concertistica che l’ha portata anche in Spagna, Portogallo, Macedonia, Germania, Belgio, Turchia e Svezia. Ha collaborato con diversi musicisti, come Furio di Castri, Emanuele Cisi, Elisabetta Serio, Massimo Manzi, Piero Frassi, Pietro Condorelli fino all’attuale duo con Massimo Moriconi e con attori come Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini ,Silvia Siravo, Francesco Sala, Marina Tagliaferri, Sebastiano Somma, per alcune produzioni teatrali. Nel 2016 ha aperto il concerto di Diana Krall, all’Arena Flegrea di Napoli e, nel 2017, ha formato  il quartetto “convergenze parallele” con cui ha inciso un disco intitolato “Chi tene o mare” con brani di Pino Daniele.

Massimo Moriconi, nato a Roma nel 1955, è un artista estremamente eclettico e un grande Maestro del contrabbasso. Nel ’95 ha vinto il referendum nazionale di Guitar Club come miglior contrabbassista e come miglior bassista di sala di registrazione. Ha collaborato, sin dagli esordi, con pionieri del jazz:  Saxes Machine, Trio Enrico Pieranunzi, Tullio de Piscopo, Isoritmo, Gianni Basso, Trio di Eddy Palermo, Massimo Urbani, Paolo Fresu, Enrico Rava e altri. È stato bassista dell’orchestra dei ritmi leggeri della RAI, ha suonato con Liza Minelli e Jerry Lewis e ha registrato più di 350 dischi. Ha lavorato addirittura con Chet Baker. Il suo nome compare anche nel mondo della musica leggera, tra le collaborazioni più durature spiccano quelle con Mina e quella con Fabio Concato.

Durante il concerto, Emilia Zamuner e Moriconi, proporranno brani come “Besame Mucho” della messicana Consuelo Velázquez (1940), “My Funny Valentine” e “Summertime”, il grande classico di George Gershwin, ma non mancheranno i grandi classici italiani come “Senza fine” di Gino Paoli, “La Gatta” o “Vengo anch’io” di Jannacci.

Il concerto, organizzato da Emilia Romagna Festival è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Lunedì 5 agosto, ore 21, Alfonsine (Ra), Giardino della Biblioteca Comunale, piazza della Resistenza 2. Per info: 0542 25747, info@erfestival.org

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.