Jimmy White e Xylouris a Faenza sulle Strade Blu

0
288

Un liuto e una batteria. E il coraggio di aggrapparsi a quelli per partire in un meraviglioso viaggio senza bussola. Un duo stellare:  Jimmy White è quello dei Dirty Three, e di mille altri progetti, elegantissimo uomo del ritmo anche dietro a Marianne Faithfull, Cat Power e Nina Nastasia. George Xylouris è un virtuoso del liuto, figlio del leggendario cantante e suonatore di lira Psarandonis, un performer in grado di reinventare lo strumento, amatissimo a Creta e in tutto il Mediterraneo.

Il loro incontro in terra australiana è all’insegna di un suono aperto, lirico e intensissimo, che conduce dentro e fuori i recinti della world music. Un blues senza geografia fissa, un’ipotesi di folk senza passaporto.

E una sensibilità senza precedenti nel cercarsi, e trovarsi, ai confini estremi di ogni genere. In sostanza, uno dei gruppi, più avventurosi in circolazione. E più generosi nel cercare di dare, e darsi, sempre il brivido della scoperta.

Il loro terzo lavoro Mother, uscito per l’etichetta Bella Union, ha collezionato ottime recensioni (4 stelle sul Guardian e su Mojo), ma è dal vivo che il duo dà il meglio di sé, lanciandosi in avventurose e coinvolgenti session dove talento e ispirazioni si mettono al servizio di pancia e cuore.

In caso di maltempo, il concerto si terrà in una delle sale del Museo Zauli.

9 luglio, Faenza, Museo Carlo Zauli, via della Croce 6, ore 21.30, ingresso gratuito. Info: www.stradeblu.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.