John Murry (Cowboy Junkies) all’antico Convento di Bagnacavallo

0
224
Picture by Brian Hickey

Torna in Italia John Murry, cantautore e produttore tra i più stimati, beniamino del folk indipendente americano, per presentare in esclusiva per Strade Blu martedì 23 luglio nel Chiostro dell’Antico Convento di San Francesco di Bagnacavallo, il suo ultimo lavoro “A Short History Of Decay”. 

Cresciuto nel Mississippi all’ombra di Elvis, dopo periodi travagliati John incontra la musica e ne fa la propria forza.  Dopo essersi legato all’American Music Club e al gruppo di musicisti che contribuì a creare il suo capolavoro nel 2012, The Graceless Age, tra i 10 migliori dischi di quell’anno secondo l’autorevole Uncut, e promosso con 5/5 stelle da The Guardian e Mojo.

Superata la morte del suo mentore, Tim Mooney, Murry torna sulla cresta dell’onda  quando la sua strada incontra quella di Michael Timmins dei Cowboy Junkies . Nel loro studio di Toronto, Peter Timmins alla batteria e Josh Finlauson al basso, catturano l’essenza della scrittura e della tecnica di John. Nasce così una nuova band che promuove l’ultimo progetto discografico di Murry, A Short History Of Decay (2017), un documento intensamente personale che narra la storia di un artista controverso, dalla caduta alla grazia. Contiene le rivelazioni di un uomo che si confronta con le mancanze personali, i difetti, il destino perverso che lo ha condotto di volta in volta in un viaggio diverso.

Martedì 23 luglio ore 21.30
Bagnacavallo, Antico Convento di san Francesco, via Cadorna 10. Info: stradeblu.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.