MAUERSPRINGER: teatri a cielo aperto tra Faenza e dintorni

0
203

Un modo per superare il muro dell’indifferenza, dell’odio, dell’ignoranza. Un mezzo per creare un dialogo tra le persone. Sono questi gli obiettivi principali del MAUERSPRINGER, saltatori di muri”, il Festival Europeo del Teatro di Strada che si terrà a Faenza e nei Comuni dell’Unione della Romagna Faentina, dal 3 al 13 settembre. Una forma di teatro partecipato che coinvolgerà attivamente un pubblico totalmente eterogeneo.

8 compagnie artistiche internazionali provenienti da 6 Paesi (Francia, Germania, Spagna, Serbia, Polonia, Repubblica Ceca) e 3 italiane. 4 laboratori teatrali, 10 spettacoli di cui 6 in prima nazionale e una mostra fotografica diffusa sul rapporto fra teatro di strada e spettatori in Europa. Il tema portante è proprio quello del muro, inteso come barriera responsabile solo di sofferenza, povertà culturale e umana. Un muro che questa rassegna vuole abbattere attraverso la partecipazione attiva dei cittadini che diventeranno, a fianco degli artisti, parte integrante degli spettacoli. I laboratori partecipati, tenuti da artisti polacchi, francesi, italiani e serbi, rappresenteranno il fulcro del festival e saranno rivolti a persone senza precedenti esperienze così come a professionisti, amanti del teatro, delle arti visive e della musica. Faenza, Brisighella, Solarolo, Castel Bolognese, Riolo Terme e Casola Valsenio si trasformeranno, per l’occasione, in centri di creatività e apertura culturale. L’interazione tra teatro, fotografia e video darà poi vita anche ad un documentario, curato dal videomaker faentino Andrea Pedna, e ad un racconto accurato sui social network.

I laboratori tematici saranno quattro: Senza Confini, tenuto dal Teatro Due Mondi, che vedrà cittadini autoctoni e stranieri compartecipare allo spettacolo “Come crepe nei muri”. In/Visible City, con gli artisti di Dah Teatar, vedrà la realizzazione di uno spettacolo che si svolgerà su un autobus e racconterà la storia e lo sviluppo culturale di Faenza. Il mondo capovolto, con gli artisti del Théâtre de l’Unité, darà vita ad uno show irriverente che permetterà di approfondire aspetti fondanti dei valori della cittadinanza europea partendo dal concetto di solidarietà. E infine Firma la Piazza!, un laboratorio, condotto dall’artista polacco Krzysztof Zwirblis, che porterà alla realizzazione di un’azione performativa in cui parole e oggetti si muoveranno/confronteranno sul pavimento della piazza.

Le danze si apriranno a Faenza, il 3 settembre, alle 18, con  la Parata d’Europa, che vedrà la partecipazione del Corpo Bandistico “G.Savoi” di Palazzuolo sul Senio, mentre alle 21, in Piazza Nenni, la Compagnie du Hasard (Feings, Francia) presenterà la commedia musicale “OFF THE WALL (Ai piedi del muro)”.

Il Festival Europeo del Teatro di Strada è organizzato dal Teatro Due Mondi nell’ambito del progetto Europeo MAUERSPRINGER cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Faenza e di ASP Romagna Faentina e la collaborazione di Start Romagna S.p.A., N.A. Coop. Sociale, Fondazione Fornino Valmori, Museo Carlo Zauli, Università di Bologna, Caritas Faenza, Alliance Française, Goethe Zentrum di Bologna, Europe Direct Emilia Romagna.

Dal 3 al 13 settembre, Faenza e Comuni dell’Unione della Romagna Faentina. Per info e iscrizioni ai laboratori: 0546 622999, info@teatroduemondi.itwww.mauerspringer.eu

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.