Chagall. Sogno e magia

0

A Palazzo Albergati di Bologna ha aperto i battenti l’attesa mostra dedicata al grande artista russo, Chagall. Sogno e Magia: opere che raccontano l’arte di Marc Chagall (1887-1985) attraverso il filo conduttore della sua sensibilità poetica e magica. In mostra oltre 160 opere tra dipinti, disegni, acquerelli e incisioni, che racconto dell’artista con la cultura ebraica, la cultura russa e quella occidentale, il suo amore per la letteratura, il suo profondo credo religioso, il puro concetto di Amore e quello di tradizione, il sentimento per la sua sempre amatissima moglie Bella. Un nucleo di opere rare e straordinarie riunite a Palazzo Albergati, provenienti da collezioni private e quindi di difficile accesso per il grande pubblico.

La mostra Chagall. Sogno e Magia, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia con il patrocinio del Comune di Bologna, è curata da Dolores Duràn Ucar e racconta il mondo intriso di stupore e meraviglia dell’artista. Nelle opere di Marc Chagall coesistono ricordi d’infanzia, fiabe, poesia, religione ed esodo, un universo di sogni dai colori vivaci, di sfumature intense che danno vita a paesaggi popolati da personaggi, reali o immaginari, che si affollano nella fantasia dell’artista. Opere che riproducono un immaginario onirico in cui è difficile discernere il confine tra realtà e sogno.

La mostra si divide in cinque sezioni in cui sono riassunti tutti i temi cari all’artista: la tradizione russa legata alla sua infanzia, dalla quale non si allontanò mai; il senso del sacro e la profonda religiosità che si riflettono nelle creazioni ispirate alla Bibbia; il rapporto con i letterati e i poeti; l’interesse per la natura e gli animali e le riflessioni sul comportamento umano che trovarono espressione nelle acqueforti delle Favole; il mondo del circo, che lo affascinava sin dall’infanzia per la sua atmosfera bohémienne e la sua sete di libertà; e ovviamente l’amore, che domina le sue opere e dà senso all’arte e alla vita.

Durante il percorso di mostra ci si troverà all’interno di una Dream Room: una video installazione – che vede l’ideazione e la regia di Vincenzo Capalbo e Marilena Bertozzi – che permette al visitatore di immergersi in immagini svincolate dal reale che si frammentano come percezioni illogiche ed emozioni dell’inconscio. In Dream Room le opere di Chagall si liberano nello spazio della stanza dando vita a un’opera ambientale onirica, una realtà superiore come fosse una sub-realtà. La realizzazione è di Art Media Studio di Firenze.

Fino al 01 marzo 2020
Bologna, Palazzo Albergati, via Saragozza 28. Info & Orari: palazzoalbergati.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.