Bologna for plastic free

0
69
Plastic bags in trees, an example of the extreme need to curb plastic, as they create art on the outskirts of Dikhil, Djibouti.

E’ emergenza ambiente e seguendo l’onda del movimento internazionale Fridays for Future i giovani ambientalisti scendono nelle piazze per rivendicare il loro futuro. Le Istituzioni europee sensibili alla criticità si allertano e rispondono con le normative sulle restrizioni e commercializzazioni degli oggetti monouso in plastica a partire dal 2021.

Bologna, città avanguardista sin dal 2016 nella lotta all’inquinamento ambientale, ha fatto del plastic free la bandiera di un cambiamento culturale attraverso la riduzione del consumo di plastica nelle scuole, negli uffici pubblici e nell’università a favore dell’utilizzo di oggetti compostabili, fino alla svolta green e sostenibile di concerti e festival.

In questo contesto, la suggestiva sede di Santa Maria della Vita (via Clavature 8-10), all’interno della mostra Planet or Plastic? – il percorso espositivo che alterna gli scatti dei grandi reporter del National Geographic al progetto Soup della pluripremiata artista inglese Mandy Barker – ospiterà un ciclo di incontri aperti al pubblico dedicati alle tematiche ambientaliste.

Si comincia giovedì 12 settembre alle ore 17.30 con la presentazione del libro Un mare di Plastica di Franco Borgogno, con il racconto degli sconvolgenti risultati di una missione scientifica attraverso il passaggio a Nord Ovest, dalla Groenlandia al Canada Occidentale, per raccogliere dati sulla presenza di plastiche e microplastiche in quel tratto estremo del mare.

Sarà ospite invece martedì 17 settembre alle ore 17.30 Alessandra Viola, autrice di Trash. Tutto quello che dovreste sapere sui rifiuti: un viaggio divertente e scientificamente rigoroso alla scoperta dei rifiuti, da problema ingestibile a risorsa vantaggiosa se ben utilizzata.

Terzo ed ultimo incontro mercoledì 18 settembre, ore 17.30 con Silvestro Greco, biologo marino e dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine Anton Dohrn, che presenterà Un’onda di plastica, dialogo sulla storia della plastica dalla sua invenzione ai giorni nostri fino alla ricerca di soluzioni sostenibili per il nostro pianeta.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

genusbononiae.it/mostre/planet-or-plastic

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.