Il finale della sezione Cortinloco e di Sedicicorto Film Festival

0
153

Sedicicorto International Film Festival di Forlì sta giungendo alla conclusione e si accinge a salutare il suo pubblico con un ultimo weekend ricco di appuntamenti ed ospiti speciali.

In vista del finale di questa stagione, non si può non notare il trionfo del cinema d’animazione, in particolare nella sezione Cortinloco, dedicata alle produzione realizzate nella Regione Emilia Romagna, a partire dalle due menzioni speciali. La prima a Monica Manganelli, a cui si riconosce la grande sensibilità ed equilibrio con cui ha curato i difficili temi trattati in Butterflies in Berlin. Si tratta di un cortometraggio che mette insieme diverse tecniche d’animazione (2d, motion graphic e immagini reali) per raccontare la Berlino degli anni 30, resa viva da un’attenta ricerca storica e musicale a opera dell’autrice. La seconda menzione speciale va a Memorie di Alba, diretto da Andrea Martignoni e Maria Steinmetz, che racconta l’incontro della madre del regista con il suo futuro marito, nella cornice di una Bologna degli anni Cinquanta del dopoguerra.

Vincitore del Premio del pubblico Mini è invece Pizza Boy di Ganluca Zonta: ancora una volta la città di Bologna fa da sfondo a una storia dal gusto ironico che tratta i difficile temi del precariato e dell’immigrazione, attraverso le vicende vissute dal protagonista, Saba, costretto a rinunciare ad uno dei momenti più importanti della sua vita per salvare il suo lavoro. Anche la giuria ufficiale di Cortinloco 2019 premia un film d’animazione, quello di Astutillo SmerigliaL’inconveniente di avere il *****, una tagliente satira dall’autore già noto per I suoi mini film sui Preti.

L’ultimo weekend del concorso prevede invece l’incontro con tre importanti interpreti che rappresentano la storia, il presente e il futuro del cinema italiano. Milena Vukotic, Daphne Scoccia e Andrea Carpenzano. Venerdì 11 ottobre (ore 21.30), i partecipanti al festival potranno vedere Daphne Scoccia e Andrea Carpenzano insieme sul grande schermo nel film La Via Lattea di Valerio Rufo, mentre Daphne sarà anche protagonista di Piano Terra di Natalino Zangaro in programmazione lo stesso giorno. Entrambi i film saranno presentati in Sala San Luigi dall’attrice. Inoltre i due attori saranno presenti sabato 12 ottobre (ore 16) presso la Sala Nassirya e, durante la cerimonia di chiusura, riceveranno il premio Generazione G, assegnato dal portale web RB casting, da sempre alla scoperta di nuovi talenti del cinema italiano.

Daphne Scoccia, la Fiore di Claudio Giovannesi, è attualmente nei cinema con Il colpo del cane di Fulvio Risuleo, e in televisione in Imma Tataranni – Sostituto Procuratore. Sarà protagonista anche del nuovo film di Gianni Di Gregorio, Cittadini del mondo, dove interpreta la figlia del compianto Ennio Fantastichini. Andrea Carpenzano è stato protagonista di Il permesso – 48 ore fuori di Claudio Amendola, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni, di La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo e de Il campione di Leonardo D’Agostini. Non è mancato di comparire anche sul piccolo schermo con Immaturi – La serie. Prossimamente tornerà al cinema nel film Guida Romantica a Posti Perduti diretto da Giorgia Farina.

info: sedicicorto.it – info@sedicicorto.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.