‘MISERIA E NOBILITÀ’ IN SCENA AL TEATRO DUSE

0
171
Miseria e nobiltà (3)_ph, Teatro Duse

Al Duse va in scena, questo pomeriggio alle ore 16,00, un grande classico del teatro partenopeo: Miseria e nobiltà, la commedia capolavoro di Eduardo Scarpetta, con Lello Arena e la regia di Luciano Melchionna.

Ben rappresentata scenograficamente nella sua interezza sottolinea con un taglio netto il divario miseria-nobiltà, rendendolo alla percezione esterna come binomio inscindibile della pochezza umana.

L’ambientazione scenica “E'”: fondamenta buie, tetre e scarne dove coesistono e si dà sfoggio a buffe sfumature grottesche della personalità quasi a renderne omaggio.

I personaggi rappresentati nella più “intima” forma umana, vestiti solo della loro dignità e del malinconico ricordo del “tempo che fu”, si muovono, strisciando come ratti, tra i meandri di uno scantinato pericolante e sporco come una discarica e fondamenta del palazzo signorile al quale la fame spasmodica fa tanto agognare e avidamente sperare nell’ascesa.

Miseria e nobiltà (2)_ph, Teatro Duse

Come contraltare e fotografia tragicomica della “realtà scenica”, lo sfarzo del palazzo signorile espressione della sfacciata agiatezza della nobiltà della tradizione, con le sue regole e etichette, e la ricchezza della “fortuna” della borghesia napoletana, generosa e accogliente.

La commedia, sempre esilarante e nell’adattamento non priva di originali novità, sorprende piacevolmente lo spettatore anche per i costumi che accentuano l’aspetto grottesco e l’attualità della vicenda “in un mondo dove i ricchi sono sempre più ricchi, grazie ai poveri che sono sempre più poveri“.

Và così e a noi non resta che ridere anche perchè, ahimè, specchio perfetto della nostra realtà.

Visione consigliata

www.teatroduse.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.