Borgo Narrante: racconti, poesie ed omaggi

0
184
Cristiano Cavina

L’inverno porta agli spettatori una nuova grande novità. Si tratta di Borgo Narrante, il progetto di Borgo Sonoro e Borgo Effimero: una rassegna ricca di letture, racconti e narrazioni che riempiranno le serate dei Comuni di Borghi, Longiano, Mercato Saraceno, Roncofreddo, Savignano sul Rubicone e Sogliano al Rubicone dal 22 novembre al 20 dicembre.

Borgo Sonoro è ormai una tradizione consolidata che quest’anno si accinge a creare una nuova occasione di condivisione, di comunità e di valorizzazione del territorio. Una sorta di declinazione invernale che vede come protagonisti autori, attori e narratori quali Lorenzo Bartolini, Federica Castellini, Cristiano Cavina, Michele di Giacomo, Miro Gori e Ilario Sirri impegnati nelle letture e nelle interpretazioni di racconti, poesie e omaggi.

Si parte venerdì 22 novembre presso la Sala polivalente di Borghi con un omaggio a uno dei poeti dialettali più amati in Romagna, Raffaello Baldini, le cui parole sono riportate in vita dal recital di e con Ilario Sirri. Il secondo appuntamento, mercoledì 27 novembre, è al Palazzo delle Rocca a Roncofreddo: un altro incontro all’insegna del dialetto con “La s.ciupdèda”, spettacolo nato dai monologhi di Miro Gori, ispirati all’assassinio del padre di Giovanni Pascoli, ucciso nel 1867 da un colpo di fucile mentre faceva ritorno a casa attraversando le campagne tra Savignano e San Mauro. Sul palco, Gori sarà affiancato da Lorenzo Scarponi, Mirko Catozzi e Elisa Angelini.

Si continua venerdì 29 novembre presso la Sala San Girolamo di Longiano in compagnia dell’attrice teatrale Federica Castellini, che si cimenterà nelle fantastiche, divertenti e surreali “cosmicomiche” di Italo Calvino. Il 4 dicembre Borgo Narrante si sposta a Savignano con lo scrittore Cristiano Cavina che omaggerà il suo autore preferito, Eduardo Galeano, attraverso diverse letture e commenti. Un modo per scoprire e riscoprire il grande uruguaiano, autore di, tra gli altri, “Il libro degli abbracci”.

Giovedì 12 dicembre toccherà al Palazzo Marcosanti di Sogliano al Rubicone ospitare uno dei più conosciuti ed eclettici attori di teatro, Michele Di Giacomo, che propone la lettura di “Uno, nessuno, Centomila” di Luigi Pirandello, uno dei romanzi più conosciuti, più amati e più controversi dell’autore, nonché l’ultima sua opera. In “Uno, nessuno, centomila” Pirandello esprime perfettamente il suo pensiero sulla vita, sulla realtà e sull’identità di ognuno. A chiudere ufficialmente la rassegna, venerdì 20 dicembre, sarà Lorenzo Bartolini che, sul palco del Teatro Dolcini di Mercato Saraceno, proporrà il suo ultimo lavoro teatrale “Il Miele” di Tonino Guerra: l’attore leggerà i canti dell’opera, guidando lo spettatore in un viaggio di riscoperta delle proprie radici.

Dal 22 novembre al 20 dicembre, Borgo Narrante, ore 21 – info: 339.5781400

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.