Sta per accendere i motori la nuova edizione di Crossroads

0
220

Un impegno continuo nel cercare di alzare sempre l’asticella e rinnovarsi, mantenendo un’identità precisa. Sta per accendere i motori la nuova edizione di Crossroads, il festival itinerante capace di inoltrarsi tra le più varie sfaccettature del jazz, dando spazio anche agli influssi provenienti da altri generi. Dal 4 marzo al 9 giugno, più di venti comuni dell’Emilia Romagna saranno inondati di musica: circa 500 gli artisti coinvolti e oltre 70 i concerti in programma. Ci sarà modo di ascoltare grandi star e nuove leve del jazz sia italiano che internazionale, ma anche delle sonorità latine e sudamericane, così come non mancheranno le produzioni orchestrali che da sempre rappresentano un’altra parte importante del festival.

Cresce la squadra degli artisti residenti: a Fresu, Rava, Bosso, si aggiungono quest’anno Mauro Ottolini, Petra Magoni, Peppe Servillo e Javier Girotto, i quali, oltre ai vari eventi che li vedranno coinvolti, troveranno spazio anche in produzioni originali all’interno del Ravenna Jazz festival (dal 7 al 16 maggio). A questo firmamento si aggiungeranno poi molti altri graditi ospiti, come i Quintorigo (con Roberto Gatto), Andrea Mingardi, il trio di Guido Di Leone accompagnato dal trombettista statunitense Jim Rotondi e i quintetti di Darma ed Eloisa Atti.

Tra gli artisti internazionali, troveremo gli statunitensi Steve Kuhn e i Five Elements del sassofonista Steve Coleman, mentre dall’Europa arriveranno la giovanissima trombettista spagnola Andrea Motis (NELLA FOTO), la portoghese Luísa Sobral, il pianista austriaco David Helbock, con i Random Control, il trio austro-svizzero composto da Andreas Schaerer, Peter Rom e Martin Eberle, e molti altri. Il filone latino porterà sui palchi il chitarrista João Bosco, il pianista cubano Aruán Ortiz, simbolo del legame tra la musica dell’isola caraibica e il più moderno jazz newyorkese, e farà incontrare i Choro de Rua con Barbara Casini. Tra le produzioni orchestrali, un bell’omaggio a Frank Sinatra vedrà coinvolto l’Italian Jazz Orchestra e le voci di Sarah Jane Morris e Nick The Nightfly.

4 marzo-9 giugno, Crossroads, Emilia Romagna, sedi varie. Info: 0544 405666, crossroads-it.org

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.