Santarcangelo Festival, tre atti per la 50° edizione

0
241
Processed with VSCO with c1 preset

Santarcangelo Festival 2050: Futuro Fantastico è il titolo della nuova nonché cinquantesima edizione di Santarcangelo Festival, che giustifica così la natura del nome scelto come l’unione dell’anno 2020 con il traguardo del numero di edizioni raggiunto. Un festival che, fin dalla sua nascita, esalta la riflessione sul rapporto tra arte e dimensione pubblica e che quest’anno più che mai si preparava a sottolineare l’importanza di questo rapporto fisico. La pandemia ha imposto un cambiamento, costringendo il Festival a dividersi in tre atti, in un programma della durata totale di 12 mesi a partire da luglio 2020 per arrivare a luglio 2021.

Il primo atto sarà dal 15 al 19 luglio, misure restrittive permettendo, e si articola in un programma che vede gli artisti impegnanti a ripensare le proprie opere in funzione delle nuove modalità di fruizione degli spazi pubblici all’aperto. Contenuti inediti occuperanno la radura di Imbosco all’Area Campana fino a Piazza Ganganelli allo Sferisterio, proponendo una riflessione sul nostro passato, presente e futuro. La limitata fruizione dal vivo, necessaria per rispondere alla direttive, sarà in qualche modo compensata con una serie di soluzioni online che permetteranno agli spettatori impossibilitati a partecipare in presenza di assistere in differita ad alcuni degli appuntamenti e accedere a contenuti aggiuntivi.

Winter is coming è il titolo del secondo atto che prenderà il via nell’inverno 2020/2021: in questa occasione il Teatro Il Lavatoio ospiterà le nuove creazioni di numerose registe e coreografe italiane emergenti, messe in dialogo tra di loro e con il pubblico non solo attraverso gli spettacoli ma anche attraverso una residenza artistica che le vedrà presenti in città nei prossimi mesi.

Infine, il terzo atto aprirà le porte al contesto internazionale a cui si è dovuto rinunciare fino a questo momento: luglio 2021 vedrà arrivare a Santarcangelo alcune delle più interessanti creazioni del panorama mondiale delle performing arts, posticipando a questo momento le creazioni che quest’estate non potranno essere realizzate. Un’anteprima in merito ai progetti vede tra le protagonisti Lia Rodrigues, con uno speciale focus sulle sue opere e su quelle di altri artisti provenienti dal Sud America; il progetto di live cinema che coinvolge diversi registi internazionali; la piattaforma A School with a view dedicata alle esperienze di formazione in ambito performativo, che vede coinvolte alcune importanti istituzioni artistiche internazionali.

info: santarcangelofestival.com, info@santarcangelofestival.com, 0541.626185

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.