Polis Teatro Festival 2020: “Quale teatro per il domani?”, online dal 20 al 24 maggio

0
106

POLIS Teatro Festival, il festival del teatro e della partecipazione di Ravenna, non si ferma, ma si trasforma in un convegno internazionale onlineDal 20 al 24 maggio (dalle ore 18, sulla pagina Facebook ErosAntEros, sul canale Youtube ErosAntEros, sul sito polisteatrofestival.org e in contemporanea su emiliaromagnacreativa.it), sarà quindi possibile assistere virtualmente ad un ricco calendario di appuntamenti centrati sul ruolo del teatro all’interno della società. L’obiettivo è quello di chiamare a raccolta l’intera comunità teatrale internazionale, composta da artisti, operatori, spettatori e studiosi, che la compagnia ErosAntEros ha creato nei suoi primi dieci anni di attività.

Quale teatro per il domani? è il titolo scelto da Davide Sacco Agata Tomsic, direttori artistici del festival, per questa terza edizione, ma è anche la domanda che, durante le cinque giornate del convegno, verrà declinata in altri cinque quesiti sui canali web.

Quale spazio per il teatro di domani? è la domanda di mercoledì 20 maggio. Gli ospiti invitati a riflettere su questo tema saranno Csaba Antal, Chris Baldwin, Anna Bandettini, Francesca D’Ippolito, Marco De Marinis, Elena Di Gioia, Federica Fracassi, Eugenio Giorgetta, Frank Hoffmann, Miloš Latinović, Lucia Medri, Laura Palmieri, Amedeo Romeo e Julia Varley.

Il 21 maggio spazio a Quali parole per il teatro di domani?. Interverranno Federico Bellini, Nicola Borghesi, Ascanio Celestini, Ian De Toffoli, Renzo Francabandera, Gerardo Guccini, Florian Hirsch, Marco Martinelli, Maria Dolores Pesce, Pascal Rambert, Attilio Scarpellini e Marco Sgrosso.

Quali visioni per il teatro di domani?, venerdì 22, vedrà le riflessioni di Elena Bucci, Silvia Costa, Luigi De Angelis, Martina Gamboz, Roberto Latini, Vincent Jean Emile Longuemare, Marco Lorenzini, Jean Mallamaci, Luca Micheletti, Ermanna Montanari, Andrea Pocosgnich, Magda Siti e Stefano Vercelli.

Sabato 23, Quali linguaggi per il teatro di domani?  sarà il quesito su cui verteranno i contributi di Luigi Ceccarelli, Borut Jerman, Chiara Lagani, Maria Federica Maestri, Lorenzo Mango, Anna Maria Monteverdi, Silvia Mei, Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi, Silvia Pasello, Andrea Penna, Daniela Sacco e  Benedetta Saglietti.

La domanda della quinta e ultima giornata, Quali corpi per il teatro di domani?, verrà girata a Penny Arcade Aka Susana Ventura,  Sergio Ariotti e Isabella Lagattolla, Roberta Carreri, Claudio Cirri, Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, Lucia Franchi e Luca Ricci, Piergiorgio Giacché, Hervé Goffings, Raimondo Guarino, Bojan Jablanovec e Licia Lanera.

Sempre domenica, dopo il convegno, la diretta video lascerà spazio a PARTECI-POLIS, l’appuntamento con i progetti partecipativi del festival. Verrà dichiarato il vincitore del bando nazionale “L’Italia dei Visionari di Polis Teatro Festival”, scelto dai cittadini che hanno partecipato al progetto POLITAI VISIONARI.

Chiuderanno questa terza edizione del festival i contributi arrivati tramite “Chiamata agli spettatori della polis teatrale ideale”, nei quali i cittadini racconteranno il loro rapporto con il teatro, come stanno vivendo questo momento di sospensione degli spettacoli e come immaginano il ritorno nei teatri domani.

Quale teatro per il domani?, convegno internazionale online, Polis Teatro Festival. Dal 20 al 24 maggio (ore 18) su pagina Facebook ErosAntEros, sul canale Youtube ErosAntEros, sul sito polisteatrofestival.org e su emiliaromagnacreativa.it

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.