AssembraMenti, un fine settimana in musica

0
89
Don Antonio Gramentieri

In arrivo per AssembraMenti un fine settimana ricco di eventi e di ospiti: si parte giovedì 30 luglio con Giuseppe Houdini Righini e Massimiliano Larocca, per arrivare a sabato 1 agosto in compagnia di Edward Abbiati e Stiv Cantarelli, passando per venerdì 31 luglio con Don Antonio” Gramentieri, insieme Vince Vallicelli, Roberto Villa e Nicola Peruch.

Nel giardino del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, Giuseppe Houdini Righini e Massimiliano Larocca offrono ai propri spettatori una serata di musica d’autore con la presentazione di due dischi freschi freschi di stampa. Giuseppe Houdini Righini si esibirà sul palco insieme a Franco Naddei, che ne ha curato arrangiamenti, master e produzione artistica del nuovo progetto “Lascaux”: un disco primordiale e venturo, ferale e vitale, di passaggio e presagio che sceglie le ossa dell’elettronica e la pelle dell’elettricità. Il musicista fiorentino Massimiliano Larocca torna invece con un nuovo disco autografo dal titolo “Exit |Enfer”, che ha conivolto in fase artistica e produttiva uno degli artisti internazionali più stimati in Italia, Hugo Race, ex Nick Cave & The Bad Seeds. È un disco che esprime tensione, dualismo tra luce e ombra, amore e odio, vertigini e abissi. Nella stessa sera, gli spettatori potranno anche partecipare a una visita guidata “a tema musicale” alle collezioni del Museo Internazionale delle Ceramiche, dalle ore 20. (Prenotazione obbligatoria al 0546 697311 oppure a info@micfaenza.org).

Il giorno seguente ci si sposta a Piazza Nenni (ex Molinella): sul palco Don Antonio  Gramentieri, accompagnato da Vince Vallicelli alla batteria, Roberto Villa al basso e Nicola Peruch alle tastiere, a cui si unisce per l’occasione anche Stefano Pilia, grande chitarrista degli Afterhours e prima dei Massimo Volume.Don Antonio  Gramentieri proporrà al pubblico i brani del suo ultimo lavoro omonimo, che attraversa senza soluzione di continuità la musica di confine: cumbia, blues, twist, il tutto filtrato da un suono che ricorda quello delle radio che si confondono in lontananza sulle spiagge del centro America. Un mescolio di cultura nera, latina e americana che si incontrano in un suono meticcio ed eclettico.

La chiusura del fine settimana di musica spetta a Edward Abbiati e Stiv Cantarelli, il cui palco si sposta però da Faenza a Fusignano, presso il parco Piancastelli. Un duo nato da una profonda amicizia, dalla una passione in comune per i grandi gruppi di Minneapolis e dall’amore per Roots Rock. Da questa unione è nato Beautiful, at Night, un concentrato di garage rock e un atto d’amore per la canzone d’autore americana e britannica composto da dieci brani, a cui hanno collaborato anche alcuni amici, Joe Barreca al basso, Antonio Perugini alla batteria e Chris Cacavas alle tastiere. Nel corso della serata non mancheranno però anche accenni alle recenti produzioni di Edward Abbiati, con alcuni brani dei Dirty Devils e dei Lowlands, e di Stiv Cantarelli, che attingerà al repertorio dei Satellite Inn e dei Silent Strangers.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito con offerta libera. Inizio ore 21.30. Prenotazione obbligatoria: www.stradeblu.orginfo@stradeblu.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.