Morandi racconta. Il fascino segreto dei suoi fiori

0
Giorgio Morandi, Fiori, 1946 (V.501), olio su tela 24,5 x 19 cm, collezione Enos e Alberto Ferri deposito in comodato gratuito al Museo Morandi da luglio 202

Nell’ambito di un nuovo ciclo di focus espositivi denominato RE-COLLECTING, che indagherà aspetti particolari, opere e temi delle collezioni MAMbo e Museo Morandi, Morandi racconta è un calendario di tre appuntamenti a cadenza bimestrale, che comprende iniziative di approfondimento su alcuni temi della ricerca artistica di Giorgio Morandi.
Il primo focus è dedicato ai fiori, soggetto che l’artista bolognese amava particolarmente. I lavori esposti si collocano in un arco di tempo che va dal 1924 al 1957, ovvero dal dipinto appartenente al museo, con i papaveri appena raccolti, a quello di collezione privata in cui quella stessa varietà di fiore è di seta come lo sono le rose, soggetto che ricorre nelle altre nove tele esposte. In mostra sono presenti anche due oggetti in porcellana provenienti da Casa Morandi, insieme a ciò che resta di quei fiori di seta o essiccati che, proprio per la loro durata perenne, erano stati scelti dall’artista come modelli di rappresentazione. A completare il percorso, due acqueforti in cui Morandi affronta lo stesso tema, utilizzando fiori veri e freschi, oltre ad una selezione di lettere e documenti.
L’esposizione è anche occasione per presentare al pubblico due nuovi dipinti pervenuti al Museo Morandi in comodato da parte di Enos Ferri.

Fino al 15 novembre

Bologna, Museo Morandi – MamBO, via Don Minzoni 14. Info & Orari: mambo-bologna.org

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.