ScrittuRa festival continua a Lugo

0

Gli appuntamenti ScrittuRa festival continuano a Lugo presso i chiostri del Carmine (alle 18) e il Pavaglione (alle 21) con altre quattro serate dedicate alla letteratura in compagnia di grandi ospiti come Franco Cardini, Chiara Gamberale, Ritanna Armeni, Luca Bottura, Massimo Carlotto e molti altri.

La rassegna prende il via giovedì 10 settembre alle ore 18 presso il Chiostro del Carmine con lo storico dell’arte Antonio Forcellino che parlerà del secondo capitolo della trilogia “Il secolo dei giganti” intitolato “Il colosso di marmo“: un viaggio attraverso le avventure vissute da Leonardo e durante il Rinascimento, tra intrighi di potere, scoperte e geni dell’arte, guerre, complotti e passioni proibite, che conduce lo spettatore all’interno delle botteghe degli artisti e nelle alcove dei potenti, svelando i segreti di alcune tra le opere d’arte più indimenticabili di sempre. Alle ore 21 ci si sposta al Pavaglione dove il pubblico avrà l’occasione di incontrare lo storico Franco Cardini, che parlerà di “Le cento novelle contro la morte. Leggendo Boccaccio: epidemia, catarsi, amore” (Salerno), il racconto dei segreti che si celano dietro al Decameron, immersi in una Firenze del 1348 guidati da una compagnia di dieci giovani protagonisti.

La seconda giornata di venerdì 11 settembre inizia sempre alle ore 18 al Chiostro del Carmine con il libro “Due vite” (Neri Pozza) scritto e presentato per l’occasione dal suo autore Emanuele Trevi. La storia di due amici e delle loro vite diventa per l’autore motivo di ricerca narrativa fondata sulla memoria, rendendo allo stesso tempo omaggio a due talentuosi scrittori italiani. Alle ore 21, al Paviglione Chiara Gamberale rifletterà sul presente e sul periodo difficile che stiamo vivendo a partire dal suo libro “Come il mare in un bicchiere” (Feltrinelli).

Un altro doppio appuntamento anche nella giornata di sabato 12 settembre con il grande scrittore noir Massimo Carlotto e il suo ultimo romanzo è “La signora del martedì” (e/o): un ritratto della nostra società tra le gogne mediatiche, i giornalisti a caccia di scoop e i politici dall’ambizione sfrenata. A dialogare con l’autore sarà presente anche Agnese Fabbri. Il secondo appuntamento della serata è invece con la scrittrice e giornalista Ritanna Armeni che parlerà di “Mara. Una donna del novecento” (Ponte alle Grazie), un romanzo rivoluzionario sull’emancipazione femminile guidato dalla voce contraddittoria di una ragazza del ventennio fascista. A dialogare con l’autore sarà presente anche Patrizia Randi.

Il Festival si chiude sabato 13 settembre alle ore 17 al Chiostro del Carmine con la filosofa Lucrezia Ercoli e il suo “Che la forza sia con te! Esercizi di Popsophia”. A seguire, alle 18, sempre al Chiostro del Carmine sarà la volta del latinista Ivano Dionigi con “Parole che allungano la vita” (Raffaello Cortina), con il quale racconta di come, in questi tempi di incertezza e solitudine, ci sentiamo smarriti e cerchiamo di capire quel che sta accadendo intorno a noi. Alle 21 al Pavaglione, ultimo protagonista del festival sarà il giornalista Luca Bottura con “Buonisti un cazzo” (Feltrinelli).

info: scritturafestival.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.