Appuntamento autunnale con il Festival Arrivano dal Mare!

0

Un interno weekend lungo dedicato per il Festival Arrivano dal Mare!: Gambettola, Gatteo e Longiano si preparano per accogliere un ricco programma di incontri e appuntamenti dedicati all’arte del teatro e del teatro di figura. A partire da giovedì 8 ottobre tornano i burattini e i pupazzi del Teatro del Drago.

La prima giornata di festival si apre al Teatro Comunale di Gambettola, dove andrà in scena la versione studio di Casa Nostra, di Hombre Collettivo, nato dall’esperienza di Animateria, il corso di formazione professionale per operatori esperti nei linguaggi e nelle tecniche del teatro di figura. Casa Nostra, vincitore del Premio Scenario Infanzia 2020, è uno spettacolo di teatro immagine e teatro d’oggetti, che, attraverso un linguaggio scenico diretto e adatto a tutte le età, tenta di indagare gli anni recenti della storia del nostro Paese, in particolare le vicende legate alla Trattativa Stato-Mafia.

Animateria sarà anche protagonista di altri momenti del festival a partire da venerdì 9 ottobre quando, presso il Teatro Comunale di Gambettola, verranno persentati quattro project works frutto dei percorsi formativi attivati quest’anno. Si partirà alle ore 18.30 con Altro mare della compagnia Circacinque, spettacolo di marionette da tavolo e ombre, che tenta di esplorare l’oltre dei propri orizzonti. Alle 20.30 andrà invece in scena Questi pochi centimetri di terra di Consorzio Balsamico che parlerà di rinascita ispirandosi a Il giardino segreto di F. Burnett; alle 21.15 Valentina Lisi, in Relazioni necessarie, indaga, con l’aiuto di silhouette animate e pop-up, il concetto di dipendenza, così come la necessità (o, a volte, il peso) delle nostre relazioni. Infine, alle 21.45, Giorgia Forno in Il distacco esplora un oggetto ambiguo e nuovo protagonista del nostro tempo: la mascherina chirurgica.

I project work di Animateria tornano nella giornata di sabato 10 ottobre, sempre presso il Teatro Comunale di Gambettola, con  R.i.p.it o della nera signora di Teatro Sospeso (ore 12.30), una piéce di teatro d’ombre che affronta la tematica universale della morte, e Un po’ maschio, un po’ femmina, un po’ me di Benedetta Berti (ore 15.00), che affronta il tema delle convenzioni sociali legate al genere. Infine, domenica 11 ottobre alle ore 10 e 10.30 Giacomo Occhi presenta il suo spettacolo di teatro d’oggetti Scoppiati, dedicato alla vita dei palloncini, mentre La compagnia della settimana dopo sarà in scena alle ore 15.00 con Area 52, piéce di clown teatrale e musicale in cui una scienziata americana dovrà interpretare strani messaggi provenienti dallo Spazio.

Un’edizione autunnale speciale che ha coinvolto anche i cittadini: dalla domanda “Cosa vuoi fare da grande?” nasce infatti l’installazione urbana On the line, che raccoglie per iscritto i desideri e i sogni di ognuno, intrecciandoli tra loro grazie a fili colorati che attraversano la Piazza Pertini a Gambettola, il Giardino Canali di Longiano e il Cortile della Biblioteca Comunale di Gatteo, segnalate da un totem Federico Fellini. Nei locali che espongono la locandina del Festival e nei luoghi istituzionali dei tre paesi, tutti i cittadini potranno ritirare una placchetta colorata su cui scrivere la propria risposta ed appenderla in una delle tre piazze.

info e prenotazioni: www.arrivanodalmare.it , 3926664211 – festival@teatrodeldrago.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.