Kinodromo, “La macchia mongolica” di Casotti

0

L’ultimo appuntamento cinematografico 2020 con la stagione del Kinodromo è dedicato a La macchia mongolica, ultimo documentario di Piergiorgio Casotti, che sarà disponibile sulla piattaforma Open DDB lunedì 14 dicembre alle ore 21. La proiezione del film sarà anticipata dall’incontro in diretta streaming su Facebook e YouTube con il regista e il protagonista Massimo Zamboni, che presenterà in questa occasione anche l’omonimo libro.

Un film dove a predominare è la forza delle immagini di un paesaggio, quello della Mongolia, che fa da sfondo e da protagonista a un viaggio che non è solo fisico ma anche e soprattutto psicologico: una riscoperta di se stessi e delle proprie origini, sulle tracce dei concetti di identità e di appartenenza. Massimo Zamboni e la sua compagna Daniela tornano in Mongolia dopo venticinque anni insieme a loro figlia Caterina. Il primo viaggio, in compagnia del CSI, è stato un come una rivelazione: la vita incontrata là ha fatto nascere nei due il desiderio di avere un figlio e pochi anni dopo è nata Caterina. Una particolarità ha accompagnato la sua nascita: un piccolo livido sopra il coccige, che scompare con l’età, conosciuto come la macchia mongolica, un segno che accomuna la maggior parte dei nati mongoli, ma anche coinvolge solo una piccola percentuale dei nati europei. È questa sorta di legame che ha portato Caterina, ormai maggiorenne, a chiedere ai suoi genitori di tornare insieme Mongolia ed è da questo secondo viaggio che è nato non solo il film La macchia mongolica, ma anche l’omonimo libro e l’album musicale, le cui tracce, scritte da Massimo Zamboni stesso, accompagnano il documentario.

info: kinodromo.org, openddb.it/kinodromo-stagione-2020-21 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.