Chiamata pubblica per diventare Visionari

0

Dopo il successo della prima edizione, POLIS Teatro Festival, guidato dalla compagnia ErosAntEros, ripropone il progetto Visionari di Ravenna, ma con una novità: quest’anno, grazie alla collaborazione con Ammutinamenti – Festival di danza urbana e d’autore, realizzato dall’Associazione Cantieri Danza, Visionari si apre anche alla danza.

Il progetto è un invito per tutti i cittadini interessati al teatro e alla danza a diventare “visionari”, ovvero avranno l’opportunità e la responsabilità di scegliere uno degli spettacoli da programmare a Polis a maggio 2021 e ad Ammutinamenti a settembre 2021.

Il percorso che si propone mira a coinvolgere e formare un gruppo di spettatori attivi, che si impegnano a esaminare i lavori che le varie compagnie invieranno in risposta al bando della rete nazionale L’Italia dei Visionari, rete promossa da Kilowatt Festival di Sansepolcro alla quale ErosAntEros e Cantieri Danza aderiscono. Per partecipare non sono necessarie particolari competenze, ma curiosità e passione nei confronti di teatro e danza, nonché la disponibilità a riunirsi tra dicembre 2020 e marzo 2021 per tre-quattro incontri in presenza o in streaming (in base alle direttive del periodo), attraverso i quali si sceglieranno gli spettacoli da inserire nei programmi dei due festival.

“Siamo contenti per questa collaborazione” – afferma Agata Tomšič di ErosAntEros – “chiamerà tanti nuovi spettatori. Per chi già da tempo ci segue ed è abituato a guardare solo spettacoli teatrali di prosa, è la possibilità di conoscere la danza contemporanea; molte persone non si avvicinano per paura di non comprenderla. Allo stesso modo, chi segue la danza urbana e d’autore potrà scoprire anche il mondo della prosa. Gli incontri saranno uno spazio di condivisione, non una “lezione scolastica”: certo, verrà lasciata qualche indicazione, verranno forniti alcuni strumenti per poter cogliere determinati aspetti, per sapere dove portare la propria attenzione, una guida generale. Ma quello che vogliamo trasmettere è che tutti possiamo essere spettatori. Non solo: i Visionari dovranno scegliere quali lavori proporre al resto della comunità di cui fanno parte, e così si coinvolge e si responsabilizza la cittadinanza. L’anno scorso si è creato un gruppo molto eterogeneo: studenti universitari, insegnanti, persone in pensione… speriamo possa essere così anche quest’anno, grazie anche all’apertura verso la danza.”

Giulia Melandri di Cantieri danza condivide lo stesso entusiasmo: “Siamo felici di prendere parte a questo progetto partecipativo e innovativo per il territorio ravennate. È per noi importante e fondamentale rinforzare il legame e la collaborazione con le realtà culturali locali e lavorare sul tessuto sociale cittadino avvicinando sempre più il pubblico ai linguaggi della danza contemporanea.”

La chiamata pubblica per tutti coloro che sono interessati a partecipare è aperta fino al 14 dicembre 2020. Per iscriversi basterà mandare una e-mail a visionariravenna@gmail.com specificando nome, cognome e numero di telefono.

Il primo incontro operativo sarà lunedì 21 dicembre alle ore 18, online o in presenza in base a quelle che saranno le disposizioni riguardo l’emergenza COVID; quelli successivi si svolgeranno con cadenza mensile e verranno resi noti in questa data.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.