Oroscopo di gennaio e febbraio 2021

0

Ecco a voi l’oroscopo di gennaio e febbraio del 2021. Cerca il cocktail del tuo segno e brinda insieme a noi. Buon anno a tutti!

ARIETE

Bicchiere tumbler con ghiaccio, aggiungi 1/3 gin, 1/3 Campari, 1/3 vermuth rosso, finisci con una spessa fetta di arancia: ti presento Sir Negroni. 5 mosse, facile, secco, colorato, operativo. Poche smancerie, è giunta l’ora di mettere in atto una serie di teorie che hai in testa. Vuoi cambiare lavoro? Proponiti! Vuoi un figlio? Fai all’amore! Vuoi fare quel viaggio che tanto desideri? No, per quello ancora non si può, ma puoi sempre  studiare tappe e percorsi… Nulla che all’universo chiederai ti sarà negato, devi solo trovare la formula giusta che sarà così composta: fermezza, autorevolezza e convinzione. 1/3, 1/3, 1/3 Pronti, VIA!

TORO

«Un uomo che si rende ridicolo quando è ubriaco non possiede l’arte di ubriacarsi» Samuel Johnson. E onestamente non sono molto distante dal suo pensiero. Non è il momento per te per buttarti in nuove avventure lavorative o altro, questo è solo il momento di berci su: evita distillati in purezza e prediligi cocktail dolci alla frutta… la vita è già amara di suo. Nonostante tutto, invidio la tua capacità propositiva, senso di appartenenza e capacità di organizzazione, proprio per questo (che è tanta roba) ti meriti un bel 8.

GEMELLI

Nonostante la sua semplicità apparente vi sconsiglio di ordinare un Bellini in un locale qualunque ad un bar-man qualunque, vi servirebbe prosecco con succo di pesca… ORRORE! Il vero Bellini sposa il vino frizzante con polpa di pesca bianca non frullata ma bensì schiacciata e tutto servito in flûte. Questo per metterti in guardia da situazioni apparentemente semplici e di facile impresa… Insomma, l’apparenza a volte inganna, leggete bene le istruzioni.

CANCRO

Una sera mi ordinarono un Tom Collins ma in tutta onestà non ne avevo mai preparato uno e non sapevo proprio che drink fosse. Ma zitta zitta, quatta quatta presi il mio libricino dei cocktails e lessi gli ingredienti. Da quella piccola lista capii subito quale fosse il bicchiere giusto da utilizzare e le dosi da versare. Il cliente lo assaggiò e non omise di dire che aveva notato il mio sbirciare nel libricino e che si aspettava qualcosa di poco professionale, invece con grande stupore di entrambi quel mio primo Tom Collins era particolarmente gradevole e giusto. Non fermarti al primo ostacolo, volontà, umiltà e osa… Comunque vada sarà un successo!

LEONE

I classici long drink come wodka/gin lemon/tonic nascono negli Stati Uniti durante il Proibizionismo per il semplice motivo che gli alcolici in purezza erano di talmente bassa qualità che risultavano imbevibili. Si decise quindi di allungarli per renderli più piacevoli. La cosa funzionò fino ad arrivare ai giorni nostri e diventare appunto, un classico. Detto questo, ricorda che non è un insuccesso che chiude un percorso, il piano B è dietro l’angolo, tieni occhi e orecchi ben aperti, il passaggio da positivo a negativo è già in atto.

VERGINE

I baristi di ultima generazione servono i pestati (mojito, caipiroska, caipirinha, ecc…) con la cannuccia: SBAGLIATO! Il modo giusto per degustare questi cocktails è bevendo direttamente dal bordo del bicchiere perché con i primi sorsi si gusta il sapore forte del drink e solo dopo che l’alcool ha portato un leggero stordimento si continua con la parte più soft zuccherina e annacquata dal ghiaccio. Consiglio: vai per gradi, affronta una situazione alla volta e sarai più concludente e meno stressato.

BILANCIA

C’è molta confusione dietro alla perpetua ordinazione di James Bond, l’unica certezza è che doveva essere agitato, non mescolato. Cocktail Martini, Martini o altro? In realtà James Bond beveva un cocktail ancora senza nome così composto: 3 misure di Gordon, 1 di wodka e mezza di China Lillet. Anche 007 al banco del bar a volte sbagliava le dosi di questo cocktail, vuoi non confonderti tu in un periodo tanto maldestro? Bevi qualcosa, qualsiasi cosa e buttati senza remore perché senza ombra di dubbio vi saranno saffici materassi ad accoglierti alla fine della corsa. Buona fortuna!

SCORPIONE

Si chiama Long Island Ice Tea non certo perché abbia come ingrediente principale il tè freddo, ma esclusivamente perché sembra all’aspetto un tè ghiacciato e in realtà è un cocktail con un altissimo grado alcolico. Composto da 5 «bianchi», lime e finito con un goccio di coca cola, se fatto con le dosi sbagliate risulta imbevibile! Ma è davvero in questo periodo storico socio-politico che vuoi cimentarti in prove da esperti? Non sei certo un improvvisatore quindi non è il momento per te di intraprendere prove troppo rischiose a livello professionale. L’amore comunque risana le ferite e vola alto, a confronto un Long Island non ti darebbe lo stesso sballo!

SAGITTARIO

Una bevanda di nome Sangria… È quasi con commozione che ricordo la primavera di un anno lontano nel tempo dove feci l’esperienza di bere Sangria condita di sole fragole con un leggero e gradevolissimo sapore di cannella. E niente… in quel momento capii che nel delirio di ingredienti e quantità utilizzati solo due cose facevano la differenza: cannella e frutta di stagione monotipo! Oggi il mondo è caotico, non perderti nei meandri delle idee ed azioni altrui, segui la TUA strada e le TUE emozioni. Il passato non torna, il futuro è da costruire, il presente è da vivere!

CAPRICORNO

Cocco, ananas, ghiaccio, una puntina di panna e rum chiaro, si frulla e si serve decorando il tutto con ombrellini di carta colorata, cannucce e gustosi pezzi di ananas (mi piace chiamarlo Ananasso)… Cos’è? Una gustosa Piña Colada! Il sole in un bicchiere. Mentre sto scrivendo annaffiata dal vino per celare i miei dispiaceri ti penso e gioisco per te che per i prossimi mesi avrai questo profilo. Consiglio spassionato: prima di rispondere a qualsiasi domanda, conta almeno fino a 5 e non dire sempre quello che pensi, non è proprio necessario quanto credi…

ACQUARIO

Siamo tra il 1900 e il 1902, a Cuba si combatteva la guerra per l’indipendenza ispanica con l’aiuto dell’esercito americano. Cuba=Rum (chiaro), Stati Uniti=Coca Cola. Fu così che i soldati fecero un brindisi a Cuba Libre (Cuba libera) quando le due parti erano ancora coese. Il tutto però finì in maniera diversa da come entrambi i paesi si aspettavano… A volte i progetti non hanno sempre un lieto fine, ma ciò non toglie il fatto che durante il percorso non si siano imparate o fatte grandi cose! Il tuo progetto si realizzerà, devi solo perfezionare la comunicazione.

PESCI

Si chiama Moscow Mule e non ha nulla a che vedere con la sconfinata Russia. Funzionò pressappoco così: negli Stati Uniti un rappresentante di wodka e colui che inventò il ginger beer si ritrovarono nel confessarsi quanto andassero male gli affari per entrambi, ci bevvero sopra mescolando quei due prodotti che poco si vendevano e nacque la magia, ancora una volta l’unione fa la forza. In questo momento di stallo il partner giusto fa la differenza, chi è in coppia può contare sul proprio compagno come mai prima d’ora, previo un giusto esamino di coscienza e sforzarsi nel dialogo aprendosi all’altro. I single possono contare sui così detti amici storici. Chi tiene a te c’è e ci sarà sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.