Quartetto Gan Eden online dal Teatro di Cesenatico

0

La musica è aria. Modulata, compressa, trattenuta, rarefatta, frullata, sospesa, scoppiettante quanto si vuole ma ‘solamente’ aria. Però tutto lo streaming di questo mondo non è capace di farti vibrare le budella -e il cuore, di conseguenza- tanto quanto l’ascolto dal vivo, magari con l’acustica giusta… Certo, gli ottimi esempi in tempo pandemico, anche dalle nostre parti non mancano: e ad uno dei più recenti (https://youtu.be/w-t6xMqfS9M, appena pubblicato) ha partecipato in esclusiva “Gagarin magazine”.

Sì, insomma, l’unica presenza ‘presente’, oltre ai musicisti ed ai tecnici, era la sottoscritta! Il resto del pubblico era collegato da 11 Paesi comunitari e per un’occasione tutt’altro che artistica. Si trattava infatti dell’incontro periodico di un grande progetto europeo transnazionale sulla mobilità sostenibile. Così tutti i partecipanti alla videoconferenza “SMILE- first and last mile” hanno avuto una pausa dei lavori accompagnata, in modo originale, da un Signor concerto a loro dedicato.

L’organizzazione ha coinvolto per questo l’Associazione Culturale di Cesenatico ‘Gan Eden’, che ha proposto un quartetto di musicisti affermati nel panorama internazionale. Si sono esibiti al flauto traverso Karsten Braghittoni, flautista e Presidente dell’Associazione; al pianoforte Stefano Nanni, compositore e arrangiatore (il brano conclusivo “La Dolce Vita” dedicato a Fellini era un medley da lui stesso adattato); alle percussioni Gianluca Nanni (batterista ufficiale di Rafael Gualazzi) e Roberto Bartoli, considerato tra i migliori contrabbassisti nazionali.

Giunto alla terza edizione, l’aggiornamento del progetto ADR-ION (che comprende  le Nazioni e le regioni dell’area tra i mari Adriatico e Ionio) si è svolto quest’anno in modalità on-line. Al centro, appunto, gli studi sulla mobilità sostenibile anche intermodale e turistica, tematica di stretta attualità: perciò l’Unione Europea vi investe molte energie e promuove iniziative come quella del 9 ed 11 dicembre. Nelle due giornate, vasta la partecipazione in connessioni tra Università, specialisti di settore, studiosi, operatori economici e cittadini interessati. Una straordinaria, inattesa occasione di visibilità per questa parte di Romagna, visto che ‘Gan Eden’ è stata l’unica realtà non accademica coinvolta.

Il Comune di Cesenatico ha volentieri accettato di partecipare, concedendo l’utilizzo del Teatro Comunale, che per questo evento sfoggiava lo storico fondale scenico in cui Leonardo da Vinci traccia il progetto del futuro Porto cesenaticense. La realizzazione web era curata dal videomaker Daniele Quadrelli – altra eccellenza del nostro territorio – e dal suo qualificato staff tecnico: dalla diretta è poi sortito il filmato visibile su Youtube.

Il programma, 25 minuti ad altissima intensità, ispirato alle culture bagnate dai due Mari, ha proposto brani delle tradizioni popolari musicali mediterranee. Due momenti, inoltre, son stati dedicati ai Maestri Ennio Morricone e Nino Rota, quest’ultimo con un pezzo arrangiato per l’occasione da Stefano Nanni. E se è certo che i convegnisti hanno avuto la migliore qualità streaming possibile, ‘esserci’ è stata un’esperienza impagabile. Come, per i musicisti, risentire alla fine un applauso: spontaneo e commosso, sinceramente beneaugurante. Perché la musica sarà pure ‘solo’ aria, ma è l’ossigeno delle emozioni.

9/12/ 2020, Teatro  di Cesenatico- concerto ‘Coffee break’ del Quartetto “Gan Eden”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.