Cineteca di Bologna, omaggi a Pasolini e alle donne

0

È in arrivo una settimana di occasioni da commemorare. Venerdì 5 marzo ricorre il compleanno di Pier Paolo Pasolini che avrebbe compiuto 99 anni. Per l’occasione, il catalogo del Cinema Ritrovato Fuori Sala della Cineteca di Bologna si arricchisce di nuovi titoli. Nel frattempo si avvicina anche l’8 marzo, la Giornata internazionale dei diritti della donna: un’occasione speciale per introdurre nuovi film nel programma #iorestoinSALA.

Comizi d’amore e Appunti per un’Orestiade africana saranno i due nuovi titoli restaurati inseriti all’interno del catalogo del Cinema Ritrovato su MYmovies. Alla novità dei due film, presentati da Emiliano Morreale e Marco Antonio Bazzocchi, si aggiunge anche un montaggio video di materiali d’archivio a cura di Roberto Chiesi e Andre Meneghelli e un nuovo lavoro realizzato da Franco Maresco e dedicato al regista italiano per lui grande fonte di ispirazione.

Anche la programmazione di #iorestoinSALA si arricchisce di nuove proposte a partire dalla rassegna dedicata alla Giornata internazionale dei diritti della donna: il palinsesto online accoglierà per quella data numerosi film diretti da registe donne o dedicati a personaggi femminili che hanno lasciato un segno nella storia. Si parte così da Nilde Iotti, il tempo delle donne di Peter Marcias, che ripercorre la vicenda umana e politica della donna che contribuì ad emancipare la società civile italiana. Tra i titoli ci sarà anche il documentario Il mio nome è Clitoride di Lisa Billuart-Monet e Daphné Leblond, un film dedicato ad approfondire le tematiche della sessualità femminile attraverso la storia di 12 giovani donne alla ricerca di una consapevolezza ed educazione libera da tabù. Non potrà mancare poi un omaggio alla regista Agnès Varda con il suo Varda by Agnès, per passare in un secondo momento al cinema di Susanna Nicchiarelli rappresentato dal suo Nico 1988, un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen. A un’altra incredibile donna è dedicato il film di Kim Longinotto, Letizia Battaglia – Shooting the Mafia, la fotoreporter palermitana. Tra i titoli più recenti spicca Le sorelle Macaluso, tratto da uno dei lavori teatrali più amati di Emma Dante. E ancora: Sono innamorato di Pippa Bacca di Simone Manetti, la vita dell’artista assassinata a soli 33 anni mentre metteva in scena una performance sulle strade della Turchia; La candidata ideale di Haifa Al Mansour, prima regista donna a girare un film in Arabia Saudita; Non conosci Papicha di Mounia Meddour, e per finire Marie Curie di Marie Noëlle.

Dedicato alle donne è anche il tradizionale appuntamento di Schermi e Lavagne che domenica 7 marzo propone il film di Michel Ocelot, Dilili a Parigi, gioiosa fiaba animata che indaga le radici del razzismo coloniale e della violenza sulle donne.

Il programma di #iorestoinSALA presenta anche in esclusiva il nuovo film di Isabella Sandri, Un confine incerto che si aggiungerà al catalogo di cinema online nella giornata di mercoledì 10 marzo. Il film, presentato al Torino Film Festival nel 2019, affronta il difficile tema della pedo-pornografia e sarà presentato dalla sua regista alle ore 20.30 insieme al produttore Giuseppe Gaudino, agli attori protagonisti Moisè Curia e Anna Malfatti e a Brunella Greco, rappresentante di Save The Children Italia.

Info: https://programmazione.cinetecadibologna.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.