Il Cinema Ritrovato Fuori Sala, quarto programma

0
Chaplin, Tempi Moderni

È in arrivo il quarto programma del Cinema Ritrovato Fuori Sala che partirà domenica 21 marzo con un nuovo cartellone di titoli. Il programma di questo quarto mese sarà disponibile su abbonamento su MYmovies fino al 21 aprile.

Grande protagonista di questa nuovo mese è Charlie Chaplin con alcuni dei suoi film più celebri, da Tempi Moderni al Grande Dittatore, da Monsieur Verdoux a Luci della Ribalta. Ogni grande titolo è abbinato a un cortometraggio antecedente, appartenente ai primi anni della carriera del regista e attore dando vita 4 sezioni: “La rivolta degli oggetti” con Charlot usuraio, film realizzato alla Mutual nel 1916; “Imitare l’imitatore” che presenta Kid Auto Races at Venice di Henry Lehrman con la prima apparizione di Chaplin datata 1914; “Cambio di maschera” con A Woman del 1915; ed infine “Chaplin e altri geni” che presenta The Rounders, realizzato da Chaplin insieme a Roscoe Arbuckle. Ogni sezione sarà presentata da una voce illustre quale quella di Alba Rohrwacher, di Gian Luca Farinelli, di Emiliano Morreale e di Cecilia Cenciarelli.

Con Gian Luca Farinelli continua anche l’appuntamento con la storia del cinema che dal 30 marzo presenta L’invenzione del Melodramma, un excursus nel cinema italiano deli anni Dieci che vide la nascita del genere dei Diva Film, grandi produzioni con al centro figure femminili diventate poi grandi protagonisti della cultura di quegli anni.

A proposito di dive, nel mese dedicato alla donna non può mancare anche una sezione dedicata alle grandi protagoniste e registe del cinema: “Il cinema è donna” presenta Ella Maillart Double Journey di Antonio Bigini e Mariann Lewinsky, la storia dell’esploratrice e fotografa in fuga verso l’Oriente, e i due film di Agnès Varda Varda by Agnès e Daguerréotypes.

Al cinema italiano è dedicata una sezione che con Pane e Cioccolata di Franco Brusati celebra i 100 anni dalla nascita di Nino Manfredi. Tra gli omaggi c’è anche quello a Pier Paolo Pasolini con Appunti per un’orestiade africana e Pasolini 99. Voci e volti, un documentario che racconta la vita e il pensiero del grande regista e scrittore, a cura di Roberto Chiesi e Andrea Meneghelli. Alla stessa sezione appartengono anche Fuoco! di Gian Vittorio Baldi, il ben noto Cronaca di un amore di Michelangelo Antonioni e il poco conosciuto capolavoro di Marco Ferreri Break-Up.

Ci sono poi le sezioni dedicate ai restauri del grande cinema internazionale a partire dall’America e da Hollywood con Pandora di Albert Lewin, per arrivare nella prolifera Francia della fine degli anni Quaranta con Les Enfants du Paradis di Marcel Carné e Amore e Fortuna di Jacques Becker. Ci si sposta poi nell’Europa dell’Est con Il manoscritto trovato a Saragozza di Wojciech Has, in Armenia con Il colore del melograno di Sergej Paradzanov e in Iran con Chess of the Wind di Mohammad Reza Aslani.

Per celebrare la Giornata Nazionale dedicata a Dante Alighieri ci sarà invece Inferno il film muto di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan e Giuseppe De Liguoro, accompagnato dalla colonna sonora elettro-acustica realizzata da Edison Studio. Nella stessa sezione dedicata ai film muti c’è anche Il capriccio del miliardario accompagnato dalle musiche di Daniele Furlati, Rapsodia Satanica con la partitura originale di Pietro Mascagni ricostruita e sincronizzata da Timothy Brock e Il ventaglio di Lady Windermere di Ernst Lubitsch.

Infine, la sezione documentari propone una piccola retrospettiva sul cinema di Gianfranco Rosi con Boatman e Below Sea Level, per poi omaggiare la documentarista Cecilia Mangini, ad appena due mesi dalla sua scomparsa. Tra i titoli della sezione figurano anche Le mystère Picasso di Henru-Georges Clouzot e Uomini e voci del congresso socialista di Livorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.