Tra film e libri, gli omaggi a Lucio Dalla

0

Era il primo marzo del 2012 quando un grande nome della canzone italiana, Lucio Dalla, ci lasciò. Ad oggi numerosi artisti continuano a porre omaggi al grande artista, tra tributi musicali e film e libri che raccontano la vita e le opere del musicista. Oggi, nel giorno di quello che sarebbe stato il suo settantottesimo compleanno, vorremmo consigliare alcune di queste opere.

Nell’ambito cinematografico, nell’attesa di poter vedere il film di Pietro Marcello Per Lucio presentato ieri alla 71esima Berlinale, due sono i film con i quali possiamo ricordare il cantante, entrambi disponibili sulla piattaforma MYmovies, nella sezione dedicata a “I Wonderfull”. Si tratta di Caro Lucio ti scrivo di Riccardo Marchesini e Senza Lucio di Mario Sesti. Due titoli che, seppur in forme diverse, fanno rivivere la persona e la musica di Lucio Dalla, senza mai dimenticare di porre sullo sfondo la sua amata Bologna. Uscito nelle sale nel 2017, Caro Lucio ti scrivo si colloca a metà strada tra documentario e finzione nel ridare vita ai grandi personaggi protagonisti delle canzoni di Dalla. Ispirandosi allo spettacolo teatrale di Cristiano Governa, Riccardo Marchesini ha portato al cinema Anna e Marco, il “caro amico” di L’anno che verrà, Futura, Meri Luis e tanti altri che nel film divengono i mittenti di una serie di lettere indirizzate a Lucio e giunte nelle mani di Egle, la sua postina, dopo la sua morte. Il documentario di Mario Sesti, Senza Lucio, si serve invece della testimonianza di Marco Alemanno, che condivideva con Dalla tante cose: l’amore per il Sud d’Italia, la passione per il cinema, la curiosità e l’umorismo inesauribili. A partecipare alla ricostruzione della vita del grande cantautore ci sono anche molte altre voci amiche quali quelle di Charles Aznavour, Paolo Nutini, John Turturro, i fratelli Taviani, Isabella Rossellini, Ernesto Assante, Gino Castaldo, Renzo Arbore, i Marta sui Tubi, Piera Degli Esposti, Paola Pallottino, Toni Servillo, tutti suoi affezionati collaboratori.

Tra i libri si segnalano invece due nuove uscite in libreria Dice che era un bell’uomo… Il genio di Dalla e Pallottino di Massimo Iondini e Lucio Dalla. La vita, le canzoni, le passioni di Salvatore Coccoluto. Dice che era un bell’uomo racconta la collaborazione tra il cantautore e Paola Pallottino, incontro che ha portato poi Dalla al sodalizio con il poeta Roberto Roversi. Il libro di Massimo Iondini esplora un periodo un po’ inedito della carriera del cantautore, osservando gli elementi e le influenze che hanno contribuito alla formazione del suo personaggio e alla vittoria a Sanremo del 1971. Il volume è ricco di curiosità, aneddoti e retroscena raccolte dalle testimonianza di numerosi amici e collaboratori di Dalla. C’è infine l’omaggio di Salvatore Coccoluto Lucio Dalla. La vita, le canzoni, le passioni, che offre un affettuoso ritratto del musicista facendo entrare il lettore nel suo mondo, nella sua musica, nella sua amata Bologna, non mancando di sottolineare, accanto al talento, la grande sensibilità di un instancabile artista e sperimentatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.