Oroscopo marzo aprile 2021

0

ARIETE

“Contro la stupidità anche gli dei sono impotenti. Ci vorrebbe il Signore. Ma dovrebbe scendere lui di persona, non mandare il figlio. Non è il momento dei bambini”. (Jhon Maynard Keynes). Concordo, questo non è davvero il momento dei bambini, è il momento dei “grandi”, l’ultima “testata” e si abbatte il portone d’ingresso. Cosa si troverà dall’altra parte non lo sappiamo con precisione ma la disciplina, lo sforzo e la cura investiti fino ad ora ti hanno portato al traguardo.

Confido in una appagante gratificazione.

TORO

Nel libro “Gli anni sconosciuti di Gesù” si narra che in età adolescenziale partì come mozzo in una nave verso oriente e preso dalla sua frenesia di conoscere . Lì rimase per acquisire ogni sfumatura di ogni religione che quella vasta terra proponeva e solo dopo aver compreso appieno ogni cosa tornò per dispensare il suo sapere in un concentrato di azioni “giuste” da seguire. Tu però per quanto preparato e “giusto” non sei Gesù, nessuno mai potrà avere tanti fans quanto lui, non tutti seguiranno le tue indicazioni, non prendertela, siamo tutti provati nel dover rendere conto…allenta la presa e accetta qualche opposizione con il sorriso.

GEMELLI

I genitori di una carissima amica si chiamano rispettivamente Giuseppe e Maria, d’altra parte son nomi comuni e la cosa non è tanto rara. Ovviamente le battute si sprecano ma chi ci va sempre di mezzo non è tanto la mia amica ma il fratello che era ragazzotto negli anni ’70 e quella che fu la sua magrezza e quel capello lungo un po’ così lo sostenevano nel recitare una parte che poteva essere quella del martire o quella “dell’illuminato” a seconda delle necessità. Sei il soggetto più versatile ed eclettico dello zodiaco, stupiscici quindi! Soprattutto il partner che ultimamente stai un pochino trascurando….

CANCRO

Poco o nulla si sa di Gesù e delle sue storie sentimentali con ipotetiche fidanzate. Se è vero che la sua giovinezza la trascorse in oriente studiando le varie religioni, possiamo escludere a priori incontri sessuali, dal momento che le meditazioni si basavano esclusivamente sul distacco del corpo dallo spirito. Si narra poi che fosse sposato con Maria Maddalena ma anche qui si presume che lo fece per dimostrare che la donna non era/è motivo di possesso corporale ad uso maschile ma una compagna vera e propria per condividere il proprio supplizio. Che tu sia uomo o donna poco importa, di certo non sei Gesù e non devi dimostrare nulla a nessuno se non a te stesso.

E’ giunto il momento di uscire dal guscio, chi ti è vicino sente molto la tua mancanza.

LEONE

Quando i discepoli vollero imparare l’arte della meditazione, Gesù gli insegnò il Padre nostro che fu la madre di tutte le preghiere a venire. “Padre nostro che sei nei cieli…” ecc… ecc…dall’alto si vede più o meno tutto, si distinguono i confini e si ha la percezione di avere tutto sotto controllo ma così non è perché i particolari sfuggono. Sappiamo bene tutti quanto tu tenga alla tua “onnipotenza felina” e te ne do atto ma nelle prossime settimane sarebbe bene avere una visione meno ampia. Focalizzati su tutte quelle questioni soprattutto burocratiche e chiudi definitivamente tutto quello che stai rimandando da mesi. E’ tempo di chiudere delle porte per aprire portoni, aspetta i mesi estivi che riporteranno il tuo tanto atteso ruggito.

VERGINE

Come tutti noi sappiamo quando Gesù venne crocefisso gli vennero trafitti palmi e piedi, questi ultimi erano poggiati su una piccola base di legno affinché con il crescente mancare delle forze non cadesse dalla croce. Da qui nascono due forme di pensiero: Gesù muore soffocato non potendo più compiere l’atto respiratorio, portato al sepolcro che dopo tre giorni risulta vuoto in quanto risorto. Successivamente apostoli e discepoli hanno visioni di lui che continua a professare la giusta via. Oppure: Gesù non muore sulla croce a causa di uno stato di anossia, viene portato al sepolcro in fin di vita, per poi essere segretamente trasferito e curato. Una volta ripresosi Gesù torna in oriente. Fossi in te sarei meno stoico, nei momenti di difficoltà si afferrano mani amiche e in un modo o in un altro si torna a vivere.

BILANCIA

So che non dovrei ma mi permetto di esprimere un sentimento personale inerente alla religione cristiana.

La frase: ”Sei nato nel peccato e devi morire nel peccato” NON SI PUO’ SENTIRE!!! Dissento fortemente. Nella maggior parte dei casi sei nato perché due persone adulte e consenzienti hanno deciso di fare serata col botto, hai portato loro gioia e amore, conduci una vita tortuosa come per tutti e giustamente a tratti ti concedi degli extra. Ti prego di abbandonare i sensi di colpa per il cioccolatino che hai mangiato ieri sera o per il quotidiano che non hai ancora riposto nella differenziata del cartaceo. Perdonati tu che gli altri hanno da fare.

SCORPIONE

Qualche anno fa aggirandomi per le strade torinesi mi imbattei in un manifesto che recitava testuali parole:

“Non sei soddisfatto della vita? Sei angosciato? Il domani ti fa paura? Prova Cristo.” www.informacristo.org

Detto questo si potrebbe aprire un dibattito interessante sull’efficacia delle religioni e del credo in generale soprattutto nei momenti di debolezza e sconforto. Chi crede ha sempre qualcosa a cui aggrapparsi e uno schema da seguire. Ad ogni modo tutto questo non ti riguarda vivendo un momento di indiscussa autostima. Venere e Sole sono con te, è il momento delle grandi rotture o delle braccia aperte per le accoglienze che sia in ambito lavorativo o altro. Qualsiasi cosa farai, sarà la cosa giusta.

SAGITTARIO

La faccio breve: Giuda non ha mai creduto che Gesù fosse il “salvatore”, gli si è avvicinato sperando solo di avere una certa visibilità a livello governativo se mai i romani avessero ceduto Israele. Nell’antico testamento si legge che il progetto di Gesù, ovvero quello di morire per salvaguardare noi piccoli esseri umani era già scritto ed organizzato da Gesù stesso. Alla fine della storia si evince semplicemente che Giuda ha aiutato Gesù nel suo progetto…ma dico io, quanto rumore per nulla. Non farti prendere da pettegolezzi e chiacchiere da bar, salta gli ostacoli e punta alla base, sempre.

CAPRICORNO

“Non parlare mai di amore e pace: un uomo ci ha provato e venne crocefisso” (Jim Morrison)

Per quanto io abbia riservato un posto nel mio cuore per J.M. devo dissentire. Prova invece per una volta, una volta soltanto a non vivere di negazionismo dunque, specialmente in famiglia dove i toni e modi stanno virando ad una tua sempre più spiccata riottosità. Siamo tutti stremati da questo ultimo anno di vita in “cattività”, l’unico posto in cui siamo liberi di fare ciò che vogliamo è il nostro domicilio. Peace & Love quindi, ogni battibecco deve essere discusso e chiarito prima della buona notte e chi se ne frega se è più efficace la mascherina di tessuto o la ffp2…che ognuno sia libero di esprimere il proprio parere, tanto anche quest’anno alle Maldive non ci andiamo. Rilassati!

ACQUARIO

E niente, Gesù era un gran FIGO ed indiscutibilmente Rock! Magro come tutti coloro che hanno da fare e non hanno tempo da perdere mangiando, capello lungo e selvaggio, lineamenti dolci ma sguardo autorevole. Ha detto tutto ciò che gli è parso, davanti a chiunque volesse, fregandosene di tutto ciò che poteva capitargli, fino ad essere crocefisso per quel che erano i suoi obiettivi. Il tutto ha funzionato considerando che se ne parla ancora oggi dopo più di 2000 anni. Ora, non sto certo suggerendoti di buttarti nel vuoto. Ti sto solo invitando a continuare per la tua strada. Sei il segno più creativo dello zodiaco, troverai sicuramente il modo di farti ascoltare.

PESCI

Ho fatto la comunione in terza elementare e la cresima in quinta. Come tutti, qualche tempo prima dell’evento ho atteso il tanto temuto incontro al confessionale e regolarmente mi assaliva l’ansia non tanto per i miei numerosi peccati ma per il motivo opposto e già mi dicevo: ”Ecco, farò un’altra scena muta…”- Poi presa dalla mia indiscussa disciplina farfugliavo qualcosa sull’intermittenza dei compiti e me la cavavo con un Padre nostro. Questo breve racconto per farti riflettere sul quanto ci sentiamo costretti a dire ai nostri interlocutori ciò che vogliono sentirsi dire. Abbandona questo sentiero ed esprimi i tuoi pensieri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.