Un bel dì di maggio a Modigliana

0

“Un bel dì di maggio” è un giorno di festa e di buon vicinato a Modigliana, quella vecchia come la chiamano tutti in paese. Si tratta della parte più antica, oltre al ponte della Tribuna (XVII – XIX secolo) sul Tramazzo e dentro le mura medievali. In un gomitolo di strade, quelle tra via Nazario Sauro e via Corridoni, domenica 30 maggio, dalle 10 alle 19, i portoni pubblici e privati apriranno i loro spazi per valorizzare e scoprire un quartiere ad alta densità artistica.

Arte, musica, poesia e cibo saranno i protagonisti della città con gli studi aperti dell’artista visiva Chiara Lecca con il suo colletivo Clarulecis al Palazzo delle Boccine, quello musicale di Don Antonio Gramentieri, che aprirà la sua tana musicale in via Nazario Sauro con le prove aperte del suo ultimo progetto La bella stagione, la mostra di Paola Babini alla Torretta di Palazzo Papiani, l’allestimento DP Ceramiche alla Carbonaia di via Corridoni 16 e i Musicanti di San Crespino.

Alle 16 verrà presentato al Mercato coperto, l’ultimo libro di poesie di Asia Vaudo “Storie di vecchi e di pane”, a cura di Lamberto Fabbri, edito dal Circolo degli artisti. Asia Vaudo è una giovane poetessa che ha vinto la seconda edizione del Premio nazionale di poesia “Innesto”, promosso nell’ambito di Bologna Award 2020 da Fondazione Fico con fondazione Pordenonelegge e clanDestino, rivista di poesia e letteratura.

Al mercato coperto si mangia e si beve insieme alla Pro Loco e al Coffee Break.

 

29 maggio, Un bel dì di maggio, via Nazario Sauro e via Corridoni, 10-19, Modigliana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.