Habitat, le residenze d’artista animano i borghi

0

L’arte che dialoga e trae la propria linfa dal territorio, riqualificandolo. È questo il cuore del progetto Habitat: un format di residenze d’artista e workshop collettivi che faranno dei borghi dell’appennino Tosco-Romagnolo i protagonisti di una rinascita artistica e culturale.

Al centro di Habitat si pone il tema della rivitalizzazione dei borghi italiani, del loro territorio e patrimonio culturale. I borghi divengono luoghi ideali per pratiche artistiche che si sviluppino in stretto contatto e dialogo con le specificità del territorio che le ospita. Un modo originale, place-based, per cercare di definire nuove possibilità di sviluppo artistico e culturale a partire dall’importanza che si riconosce ai luoghi. Alla base del progetto risiede il concetto di ultra-territorialità, coniato proprio per indicare un approccio volto a raccogliere e rielaborare l’eredità micro-territoriale del luogo per uno sviluppo poli centrico che coinvolga i centri vicini e stimoli un dialogo tra l’uomo e il territorio circostante.

La prima residenza di Habitat si terrà a Cà de Monti, a pochi chilometri da Tredozio: questo delizioso borgo tornerà a vivere dal 24 luglio al 22 agosto animato da più di 30 artisti, designer e musicisti. In questo mese sorgeranno all’interno del borgo spazi di lavoro condivisi adibiti alla produzione musicale (47011 Records), una camera oscura (Fototeca Manfrediana), un laboratorio serigrafico, un angolo dedicato alla stampa con la ruggine (Stamperia Il Guado) e alla lavorazione del legno. E allo stesso tempo, i borghi attigui di Tredozio (FC), Rocca S. Casciano (FC), Portico e San Benedetto (FC) ospiteranno eventi pubblici e workshop, tutti ispirati ai progetti sviluppati dalla residenza degli artisti.

Saranno quattro appuntamenti pubblici, detti Contatto, a scandire le quattro settimane di residenza che compongono il calendario di Habitat. Ogni Contatto svilupperà il proprio contenuto in maniera collettiva nel corso della residenza servendosi delle diverse location: “Vulcano” di Monte Busca (Tredozio), Abbazia di S. Benedetto in Alpe (S. Benedetto in Alpe), Abbazia di San Donnino (Rocca S. Casciano) e Torre Portinari (Portico di Romagna). Infine, laboratori e piccoli eventi attiveranno poi il coinvolgimento di diversi artisti e del pubblico.

Info: habitattt.it, info@habitattt.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.