Zircus, saltimbanchi e gusto tra le colline romagnole

0

Trampolieri e giocolieri irrompono tra le colline romagnole, animando le serate tra cibo e musica. È questa la proposta del nuovo format Zircus, quattro appuntamenti tra le cantine di Faenza, Brisighella e Castel Bolognese.

Un non-circo diverso ogni sera: un parco, una cantina, un ristorante divengono il palcoscenico per musicisti, trampolieri, giocolieri faentini differenti, mentre ad ogni appuntamento sarà possibile gustare nuovi menù e degustazioni. Nato dall’unione di diverse passioni di Glenda Costerni, organizzatrice e coordinatricendi eventi, Mattia Verbeni, artista e autista di ambulanze, e di Filippo Avvanzini, informatico, Zircus si configura così come un’esperienza che unisce la convivialità di pane e vino, con lo stupore dei saltimbanchi.

La rassegna si inaugura martedì 20 luglio presso la Cantina Leone Conti, a Santa Lucia: in questa cornice Shay Wapniaz mixa, con vena umoristica, la giocoleria di clave con l’equilibrismo su scala libera e l’Orchestrina Vico Vecchio, dando vita a un viaggio spazio-tempo musicale, dove il passato e presente si confondono a suon di valzer e groove dance. Zircus continua il 29 luglio presso la Tenuta Massellina di Castel Bolognese, dove si esibirà Il Paggio dei Clerici Vagantes, accompagnato dall’allegria dei Basterdjazz.

Con il terzo appuntamento si entra nel mese di agosto: mercoledì 4 la Cà di Sopra a Marzeno ospita lo spettacolo di marionette e burattini di All’incirco, e di nuovo i Basterdjazz. La rassegna si chiude infine il 21 agosto a Podere La Berta, a Brisighella con Eros Gambeinspalla: divertimento, poesia e bolle di sapone, accompagnato dall’Orchastrina Vico Vecchio.

info: ciao@zircus.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.