Continuano gli appuntamenti di Santarcangelo Festival

0

Continuano gli appuntamenti dell’ultimo atto di Santarcangelo Festival 2050 – Futuro Fantastico (II movimento). Festival mutaforme di meduse, cyborg e specie compagne. La giornata di giovedì 15 luglio vede numerosi protagonisti: dal gruppo di artisti multidisciplinari Ghost al PA.KO doble, da Romeo Castellucci con il suo Il Terzo Reich al collettivo greco Nova Melancholia, passando per le proiezioni della rassegna Cinema du Desert e le note di Liscio in piazza.

La giornata inizia alle ore 17 in piazza Ganganelli con l’ultima replica di Esercizi di vita all’aria aperta di Let’s Revolution! di Teatro Patalò, seguito alle ore 18.30 dall’esperienza percettiva tra installazione, concerto e performance sonora di Sonora Desert a cura di Muta Imago presso Villa Torlonia, dove si terranno le successive repliche alle ore 20, 21.30 e 23. Dopo aver consumato l’aperitivo o la cena presso il Bisonte Cafè accompagnati dal dj set di Usmaradio, ci si sposta al Teatro Il Lavatoio alle ore 19 con lo spettacolo PA.KO doble, del duo composto dalla coreografa Paola Stella Minni e dall’artista Konstantinos RizosPA.KO doble è un passo a due, una danza intima e tragicomica disegnata a partire da un archivio di gesti, intuizioni e materiali al di fuori delle logiche produttive, che interrogano la relazione con il senso del poetico, della paura, della presenza.

Si entra allora nel vivo della serata con diversi appuntamenti contemporaneamente: mentre in piazza Ganganelli si balla sulle note del Liscio in piazza, a cura di Paolo Semprini e Debora Cecchetti, Mirco Ermeti e Sandra Filippi (ore 21), Mutonia offrirà il suo scenario post apocalittico come cornice per lo spettacolo di GHOST, un gruppo di artisti multidisciplinari che, in collaborazione con Voo?uit, porta in scena un carosello di brevi spettacoli sparsi per il campo a fianco del fiume Marecchia, frutto di una settimana di collaborazione con i Mutoid (ore 21). Alle ore 21.30 invece Romeo Castellucci presenta Il Terzo Reich (in replica alle ore 23.00 e il 16 luglio alle ore 22.00), uno spettacolo che riflette sugli aspetti della comunicazione, proiettando su un megaschermo una serie di sostantivi del vocabolario italiano a velocità crescente, fino a che la capacità retinica e mnemonica di trattenere una parola che appare nel baleno di un ventesimo di secondo inizia a vacillare.

Alle ore 22.30, ci si sposta sulla riva del Fiume Marecchia, per prendere parte alla rassegna di Cinema du Desert che presenta Songs of the water spirits di Nicolò Bongiorno, in anteprima mondiale. Il documentario racconta l’esperimento sociale del Ladakh, una regione dell’India che sta affrontando un percorso di rigenerazione culturale in bilico tra il richiamo della tradizione e uno sviluppo che mette a rischio l’ambiente e snatura i suoi abitanti. Alle ore 23 invece il cortile della Scuola Pascucci ospita il collettivo greco Nova Melancholia e la sua perfomance Immagina un paesaggio eroico (in replica il 16 luglio alle ore 23). La performance si ispira alle vicende della rivoluzionaria marxista Rosa Luxemburg, assassinata dalle milizie di destra Freikorps a Berlino. Utilizzando oggetti precari e materiali come i corpi e le voci, i cinque performer del collettivo danno vita a un monumento effimero, un omaggio a una grande rivoluzionaria e alla sua capacità d’immaginare un paesaggio eroico.

Infine, per i più piccoli, prosegue il workshop dell’Associazione Culturale Il Torrione Microteatro, e´ Ribéss, ispirato a una leggenda popolare santarcangiolese secondo cui un grande e spaventoso serpente si nasconderebbe per le strade del borgo. I bambini dai 9 ai 12 anni parteciperanno alla creazione di elementi da indossare per una esibizione pubblica per le vie e le piazze di Santarcangelo in programma il 17 luglio.

Info: www.santarcangelofestival.com, info@santarcangelofestival.com, 0541 626185

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.