Festa di San Michele, una settimana di eventi

0
interno 5

Arte, teatro, musica, incontri ed enogastronomia: dal 24 al 29 settembre torna la Festa di San Michele con una settimana di eventi ispirati al viaggio spirituale in tutte le sue forme, a partire dal viaggio dantesco della Divina Commedia.

Grandi protagonisti della Festa sono come ogni anni i forni, le pasticcerie e i ristoranti del centro storico che offriranno ai visitatori un buon pasto e il celebre Dolce di San Michele dai sapori e dai colori autunnali. Ad affiancarli ci saranno poi le otto osterie allestite per l’occasione e gli altri numerosi punti enogastronomici. Inoltre, in via Mazzini i partecipanti potranno passeggiare tra le bancarelle del tradizionale Mercato di San Michele, mentre i prodotti tipici del territorio e dell’enogastronomia saranno acquistabili in via Ramenghi, seguendo il percorso Di buono e di bello.

L’arte sarà la seconda grande protagonista del centro storico: mostre fotografiche, di pittura, installazioni e scultura saranno disseminate in diversi luoghi. La chiesa del Suffragio ospiterà le opere di Liliana Santandrea, presso il Sacrario dei Caduti sarà possibile visitare la collettiva a cura di Bi-Art Gallery, le Salette Garzoniane esporranno le fotografie del Club Cine Foto Amatori bagnacavallese, mentre a Palazzo Vecchio saranno protagoniste l’associazione Arte e Dintorni e le opere di Laura Rambelli. Di ispirazione dantesca sarà la mostra allestita al Museo Civico delle Cappuccine Come una fiamma bruciante. La Commedia di Dante secondo Aligi Sassu, a cura di Patrizia Foglia e Martina Elisa Piacente, che espone 113 opere originali di Aligi Sassu dedicate alla Divina Commedia. L’ex convento di San Francesco ospiterà invece la collettiva Il rituale del serpente, a cura di Viola Emaldi e Valentina Rossi con l’associazione Magma, che esplora attraverso l’arte contemporanea l’attualità della simbologia che accompagna il legame tra uomo e animali.

Fra gli incontri in programma, la Biblioteca Taroni dedicherà un approfondimento al bagnacavallese Emilio Biondi, studioso e appassionato delle vicende che portarono Dante ad attraversare la Romagna e a citare Bagnacavallo nella Divina Commedia. Anche il Teatro Goldoni offrirà i suoi spazi ospitando una conversazione con Gabriella Caramore, dal titolo Per una spiritualità del mondo (25 settembre ore 20.30). Durante i giorni della festa inoltre la Bottega dello Sguardo proporrà un interessante percorso dedicato ad Angeli, bambini e fumetti fra Dante e il nostro presente.

Spazio anche alla musica con i concerti nelle chiese e un punto musicale nei pressi della Torre Civica, agli spettacoli per bambini al Teatro Goldoni con Accademia Perduta/Romagna Teatri e al Giardino dei Semplici, alle performance, con le proposte di Interno 5, che apre al pubblico una decina di location private, e alle visite guidate presso il Podere Pantaleone, il Teatro Goldoni, la Pieve di San Pietro in Sylvis e il centro storico.

Info: www.festasanmichele.it, 0545 280889, cultura@comune.bagnacavallo.ra.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.