Strade Blu, doppio appuntamento in musica

0
Svenonius Cabral

Si prepara un weekend in musica con il doppio appuntamento di Strade Blu: venerdì 3 settembre nella cornice del Chiostro dell’Albergo “Antico Convento San Francesco” di Bagnacavallo, Ian Svenonius e Alexandra Cabral presentano il loro primo film The Lost Record, mentre sabato 4 settembre penultimo appuntamento della rassegna in compagnia di Chris Eckman presso il Parco Piancastelli a Fusignano.

L’appuntamento di venerdì sera propone al pubblico un’innovativa performance a metà strada tra cinema e musica che vede come protagonisti due grandi nomi del panorama underground: Ian Svenonius, vera e propria icona del punk rock, noto per il suo approccio musicale sperimentale e i suoi testi fortemente politicizzati, e Alexandra Cabral, fotografa, regista e autrice di importanti produzioni per il Getty Museum e la Biennale di Venezia. The Lost Record è un film sull’arte, sulla musica, sulla creazione, sull’opposizione tra underground e overground, sull’amore, sul valore e sul denaro, ambientato in un futuro prossimo fantascientifico. La giovane donna protagonista (interpretata da Pauline Jorri) realizza pezzi concettuali di fascia alta, per un mercato di speculatori dediti al riciclaggio di denaro. In seguito al ritrovamento di un misterioso disco senza nome, la donna intrattiene con esso una relazione filosofica e romantica, fino a quando quest’ultimo non le chiede di essere condiviso e trasmesso alla radio dove suona ininterrottamente “Record n. 1”. Un film che esamina la capacità di un’opera d’arte di essere un avatar per il suo creatore e di divenire poi una forza impossibile da controllare.

Eckman

Il musicista e produttore, noto come uno dei cantori più profondi dell’estremo Ovest americano, Chris Eckman torna invece al Festival sabato 4 settembre per presentare Where the Spirits Rest, il suo quinto album solista, uscito lo scorso giugno per l’etichetta Glitterhouse. Il disco è un vero e proprio trionfo del cantautorato di Eckman, con il quale l’artista attraversa la perdita, il disorientamento, la redenzione e la ricerca di una casa. Registrato crudo e diretto con un piccolo ensemble, il disco è incorniciato da trame sonore espansive, archi trattati, droni synth analogici e chitarre ambient. Per l’occasione sarà accompagnato dai sodali Žiga Golob al basso e Blaž Celarec  alla batteria.

Per info e prenotazioni:  www.stradeblu.org, info@stradeblu.org, 3478932009

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.