Lenz Lecturae Dantis. Lenz Fondazione per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

0
Lenz Fondazione, Purgatorio - © Francesco Pititto

 

A partire da due grandi installazioni site-specific realizzate nel 2017 dedicate al Purgatorio e al Paradiso di Dante, Lenz Fondazione proporrà letture, incontri, visioni in streaming e una mostra fotografica.

Il 2021 è l’anno delle celebrazioni di Dante Alighieri: ricorrono, come è noto, i 700 anni dalla morte dell’autore della Divina Commedia, opera esplorata da Lenz Fondazione nel 2017 attraverso due grandi installazioni performative site-specific, Purgatorio alla Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato di Parma e Paradiso. Un Pezzo Sacro al Ponte Nord di Parma, creato su commissione speciale del Festival Verdi 2017. Per evidenziare l’inesauribile densità espressiva e concettuale della Divina Commedia e la sua straordinaria prossimità formale ai segni dell’arte contemporanea Lenz propone, dal 12 al 21 settembre, il progetto LLD < Lenz Lecturae Dantis.

«Ricercare l’origine e specchiarla nel contemporaneo è sempre un forte stimolo per sentirsi parte di una grande tradizione e di un presente che possa esserne all’altezza» riflette Maria Federica Maestri, regista e creatrice di installazione e costumi «Edifici monumentali attraversati da monumentali opere letterarie, teatrali, musicali nelle forme artistiche più avanzate. Il grande monumento poetico di Dante rifrange la nostra condizione umana e artistica nei luoghi della costrizione dolorosa, del teatro sospeso, dell’illusione».

Aggiunge Francesco Pititto, autore di drammaturgia e imagoturgia: «Uno spazio contemporaneo e uno storico. Uno colmo di funzioni e uno vuoto di senso, e proprio per questo da riempire, temporaneamente, di presenze luminose e dense come solo l’esperire artistico dell’agire umano sa edificare. Virtù contro Vizi, una Divina Commedia con nuovi gironi, cerchi ed anelli pieni di corpi che danno voce al Coro prorompente delle possibilità, delle opportunità, del praticabile contemporaneo».

 

Lenz Fondazione, Paradiso. Un Pezzo Sacro – © Francesco Pititto

 

Queste creazioni site-specific si sono configurate nel disegno di Lenz come un’indagine artistico-sociale ideata e realizzata per verificare la possibilità che una comunità rituale si costituisca di discordanza e rarità, piuttosto che di omologazione: ad affiancare gli storici interpreti delle creazioni di Lenz sono stati chiamati in Purgatorio numerosi attori delle Compagnie dialettali di Parma, mentre in Paradiso. Un Pezzo Sacro sono state coinvolte cinquanta coriste di ogni età e appartenenza, in collaborazione con l’Associazione dei Cori Parmensi.

Il programma del progetto che Lenz dedica nel 2021 a Dante Alighieri:

domenica 12 e 19 settembre dalle ore 10 alle ore 24 saranno fruibili integralmente e gratuitamente in streaming, dalla home page del sito www.lenzfondazione.it, Purgatorio (12 settembre) e Paradiso. Un Pezzo Sacro (19 settembre);

martedì 14 e 21 settembre alle ore 21 a Lenz Teatro, a Parma, saranno proposte due performance drammaturgico-musicali create e dirette da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, musica Giuseppe Verdi, rielaborazioni sonore Andrea Azzali

– martedì 14 settembre: Lenz Lecturae Dantis #1 con Valentina Barbarini e Fabrizio Croci.

– martedì 21 settembre: Lenz Lecturae Dantis #2 con Sandra Soncini e Debora Tresanini soprano

Dal 14 al 21 settembre sarà inoltre visitabile a Lenz Teatro, gratuitamente e su prenotazione, la mostra fotografica di Fiorella Iacono Prefigurazioni. Sequenze visive dal Purgatorio e dal Paradiso di Lenz, esito di un lungo lavoro di shooting che la fotografa ha realizzato nel triennio 2016-2018 sulle diverse creazioni site-specific di Lenz negli spazi monumentali della città: Ala Napoleonica dell’ex-carcere di San Francesco, ex-Ospedale Vecchio, Ponte Nord, Teatro Farnese e Galleria nazionale del Complesso monumentale della Pilotta, Lenz Teatro.

 

Lenz Fondazione, Purgatorio – © Francesco Pititto

 

LLD è preview della sezione autunnale della venticinquesima edizione del Festival Natura Dèi Teatri, che entrerà nel vivo nei mesi di ottobre e novembre. Tra le performance ospitate e parte del progetto dedicato a Dante, sabato 30 ottobre a Lenz Teatro è in programma Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante di Chiara Guidi, drammaturga, regista e attrice della Societas: «Le parole di Dante suonano ancora prima di farsi capire. Non hanno bisogno del suono della voce, né, tantomeno, di un violoncello. Ogni suono che le accompagna è perdente, perché sui versi di Dante non si possono scrivere partiture. Eppure tra la voce e Dante si crea, sempre, uno spazio. Lì, allora, abbiamo deciso di fare esercizio per mettere alla prova il violoncello e la voce umana. Per trasformarli».

 

12-21 settembre – Parma, Lenz Teatro, via Pasubio 3/e + online – ingresso Lenz Lecturae Dantis: € 8 uno spettacolo, € 12 due spettacoli (14 + 21 settembre), streaming e mostra fotografica gratuiti – info e prenotazioni: 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it, www.lenzfondazione.it

L’ingresso a Lenz Teatro è consentito solo alle persone munite di Certificazione verde COVID-19 (Green Pass) o in possesso di un titolo alternativo ai sensi del D.L.23 luglio 2021 n.105: attestato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi) oppure test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (validità 48 ore). La mascherina e il distanziamento interpersonale restano obbligatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.