Kazuya Shiraishi apre l’Ottobre Giapponese

0

È tutto pronto a Faenza per l’inaugurazione dell’Ottobre Giapponese, la manifestazione organizzata ogni anno da Ascig per promuovere la storia, la cultura e la società giapponese in territorio romagnolo. Giovedì 21 ottobre alle ore 21 il Cinema Sarti festeggia il ritorno alla massima capienza della sua sala con Dare to stop us del regista Kazuya Shiraishi.

Spetta infatti al regista di The Devil’s Path (Kyōaku, 2013), del ciclo The Blood of Wolves (Korō no Chi, 2018) e di Last of the Wolves (Korō no Chi Level 2, 2021) inaugurare questa nuova stagione dell’Ottobre Giapponese, che vede come protagonisti, oltre a Kazuya Shiraishi, anche Omori Tatsushi e Fukatsu Masakazu. Le proiezioni della rassegna saranno come ogni anno precedute da una breve introduzione che per l’occasione spetta a Marco Del Bene, presidente di Ascig e docente all’Università La Sapienza di Roma.

Il film in programma al Cinema Sarti, il cui titolo originale è Tomerareru ka, oretachi o, porta sul grande schermo la storia di Megumi Yoshizumi (interpretata da Mugi Kadowaki), una giovane ragazza che sogna di diventare la prima donna assistente alla regia all’interno dell’industria cinematografica giapponese. Nella primavera del 1969, Megumi riesce ad entrare a far parte della Wakamatsu Production, una delle case di produzione indipendenti più radicali del Giappone, per la quale lavora anche il famoso regista Koji Wakamatsu

Dare to stop us offre così il proprio omaggio alla carriera di Kôji Wakamatsu, regista ribelle, battagliero e controverso, direttore di film come Embrione, Su su per la seconda volta vergine, Caterpillar, produttore di Ecco l’impero dei sensi, configurandosi come un vero e proprio tributo a un modo di fare cinema di una irripetibile stagione di fermento culturale e sociale.

info: cineclubilraggioverde.it/ 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.