Visite guidate e incontri ai Musei Civici di Bologna

0

Percorsi nel tempo e nello spazio nei musei di Bologna è il progetto con il quale i Musei Civici di Bologna propongono, di settimana in settimana, incontri e appuntamenti alla scoperta del grande patrimonio museale offerto. Dal 5 all’11 novembre i protagonisti di questi percorsi di approfondimento saranno il Museo della Musica, con attività per grandi e piccini, Palazzo Davia Bargellini, il Museo Archeologico, il Museo del Patrimonio Industriale, Cimitero della Certosa, dove prosegue il Festival Internazionale della Storia e il MAMbo, dove inaugura la nuova mostra “A.M.A.R.E.”.

Si parte venerdì 5 novembre al Palazzo Davia Bargellini con la visita guidata “Palazzo Davia Bargellini: una dimora riscoperta”, un percorso che guida i partecipanti tra le stanze di uno degli esempi più significativi di architettura barocca bolognese da poco restaurato, mentre in contemporanea al Museo della Musica si terrà un nuovo appuntamento della rassegna “#novecento i musicisti raccontano i musicisti” con In.Nova Fert che racconta “To become a flower” di Benjamin Britten. Nella stessa giornata, il Museo Archeologico celebrerà i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri con una visita guidata a “Seguendo Euridice. Due catabasi di Ovidio e Italo Calvino”, un’esposizione temporanea che, attraverso materiali di varie provenienze analizza personaggi e tradizioni mitistoriche del mondo antico, riprese e rielaborate in chiave cristiana nella costruzione dell’Aldilà della Divina Commedia. A seguire, uno spettacolo teatrale a cura di Archivio Zeta, composto da due catabasi tratte dal libro X delle Metamorfosi di Ovidio e due Cosmicomiche di Italo Calvino; le letture sono costellate da immagini e suoni e saranno precedute da un’ouverture del Coro Athena del Museo Civico Archeologico, diretto da Marco Fanti (in replica anche nei giorni successivi).

Nella mattinata di sabato 6 novembre, mentre i più piccini potranno prendere parte al laboratorio di movimento espressivo presso il Museo della Musica, i più grandi potranno scegliere se partecipare alla visita guidata “Fuori dai cori. Tre ‘quadri di tarsia’ di fra Damiano Zambelli da Bergamo (1480 circa – 1549)” presso il Museo Davia Bargellini, oppure all’incontro “Scopri l’antica città dell’acqua e della seta” proposto dal Museo del Patrimonio Industriale, o ancora agli appuntamenti della Festa Internazionale della Storia presso il Cimitero della Certosa. Nel pomeriggio invece si fa ritorno al Museo della Musica per un nuovo appuntamento della rassegna “#novecento i musicisti raccontano i musicisti” con “Jazz Insight”, narrazione musicale con Emiliano Pintori e Cristiano Arcelli.

Domenica 7 novembre alle ore 10 inaugura al MAMbo la mostra “A.M.A.R.E.”, realizzata nell’ambito di BilBolBul: in esposizione le tavole originali di Eliana Albertini, Martina Sarritzu, Roberta Scomparsa, Alice Socal e Amanda Vähämäki realizzate per l’antologia a fumetti omonima edita da Canicola. La mostra è il frutto del confronto tra cinque autrici di fumetto contemporaneo che appartengono a generazioni differenti: il risultato è un’antologia a cinque voci, cinque storie di ragazze e ragazzi in cui amicizia e scoperta della sessualità sono fili rossi che legano i frammenti di adolescenza raccontati dalle autrici. Sempre al MAMbo, nel pomeriggio, i più piccoli potranno prendere parte alla “Visita guidata al Museo Morandi e alla mostra ‘Morandi racconta. Il segno inciso: tratteggi e chiaroscuri’”. In contemporanea, al Museo del Patrimonio Industriale gli appuntamenti con la Festa Internazionale della Storia continuano con la visita guidata “Le eccellenze di Bologna: il velo di seta”. Domenica 7 novembre rappresenta anche l’ultima occasione di visitare la mostra personale site specific dell’artista Maurizio Donzelli “Maurizio Donzelli. In nuce” presso il Museo Medievale.

La settimana seguente si apre invece martedì 9 al MAMbo con l’incontro “Bologna e Ferrara insieme per Morandi: l’arte dell’incisione a Palazzo dei Diamanti (2009)” insieme a Maria Luisa Pacelli, e prosegue giovedì 11 con la presentazione del progetto “Genere, lavoro e cultura tecnica: scelte consapevoli, contrasto agli stereotipi e molestie nel modo del lavoro” e del volume “Genere, lavoro e formazione professionale nell’Italia contemporanea” a cura di Eloisa Betti e Carlo De Maria presso il Museo del Patrimonio Industriale. Nella stessa giornata appuntamento anche al Museo Archeologico con la conferenza “Tracce d’antico nelle medaglie: l’Egitto”.

Info:  www.museibologna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.