Nightmare Film Festival, il lato oscuro del cinema

0

Prosegue fino a domenica 6 novembre il fitto calendario di appuntamenti della nuova edizione del Nightmare Film Festival, il festival di Ravenna dedicato al cinema di genere e d’autore, che quest’anno è tornato in sala al Palazzo dei Congressi di Ravenna.

Accanto alle proiezioni dei lungometraggi e cortometraggi in concorso, che rappresentano il cuore della manifestazione, Nightmare Film Festival propone anche una serie di numerosi altri appuntamenti, a partire dai film della sezione Nightmare Classic, che pone l’accento sul grande cinema del passato e la sua memoria proponendo alcune retrospettive in collaborazione con la Cineteca di Bologna. La programmazione di questa sezione continua martedì 2 novembre con 99 River Street/Non cercate l’assassino, il noir di di Phil Karlson, un intramontabile classico degli anni Cinquanta, imperdibile per gli appassionati del genere.

Altra importante sezione è Nightmare d’Essai, che unisce le due anime del festival, il cinema di genere e il cinema d’autore, proponendo un’indagine sul lato oscuro di opere artistiche di alcuni grandi autori del presente. Mentre martedì 2 novembre sarà il turno di Red Moon Tide dello spagnolo Lois Patino che si cimenta in un’intrigante pellicola a tinte fosche, il programma della sezione si chiude venerdì 5 novembre con Little Joe di Jessica Hausner, film che è valso alla giovane protagonista Emily Beecham il premio come miglior attrice al Festival di Cannes.

Anche la sezione Contemporanea, a cura di Mariangela Sansone, esplora il lato oscuro del cinema, guardando ad autori e registi del contemporaneo ed indagando forme di sperimentazione visiva nel nostro presente. I prossimi protagonisti di questa sezione saranno Stefano Mordini con il suo La Scuola Cattolica, il film tratto dall’omonimo romanzo di Edoardo Albinati ambientato in un istituto religioso maschile di Roma dove si consuma uno dei più efferati crimini della storia italiana (4 novembre), e Where Are You di Riccardo Spinotti e Valentina De Amicis (5 novembre).

Un’ulteriore sezione collaterale del festival è rappresentata da Showcase Emilia Romagna, nata appositamente con l’obiettivo di dare risalto alle produzioni cinematografiche della nostra Regione. In programma martedì 2 novembre Berlino Est Over, il film di Enza Negroni che, a partire dall’archivio del manager musicale bolognese Maurizio Stanzani, racconta la scena musicale berlinese degli anni Ottanta. Mercoledì 3 novembre sarà invece il turno di Il Drago di Romagna, il docufilm di Gerardo Lamattina dedicato al Mah Jong e alla sua incredibile fortuna in Romagna, e di Lo Squalo di Eugenio Sideri che narra la tragedia dei 13 operai morti il 13 marzo 1987 nel porto di Ravenna attraverso le parole di Arturo Benelli, un immaginario amico e collega di una delle vittime.

Ultima, ma non di minore importanza, sezione collaterale del festival è quella dedicata ai cortometraggi di SHORTer, il progetto nato a dicembre 2020, con l’obiettivo di dare vita a una rete di festival della Regione Emilia Romagna. La serata di martedì 2 novembre sarà interamente dedicata alla proiezione di alcuni dei più fortunati cortometraggi del circuito: da Le città delle cose dimenticate di Francesco Filippi, Massimiliano Frezzato a Giusto il tempo per una sigaretta di Valentina Casadei, da Gas Station di Olga Torrico a Zombie di Giorgio Diritti, per chiudere con Ape Regina di Nicola Sorcinelli.

Infine, in programma anche alcuni eventi speciali, come le proiezioni e gli incontri dell’Ottobre Giapponese, che presenta un focus sui registi Omori Tatsushi e Fukatsu Masakazu con le proiezioni dei film Every Day a Good Day di Tatsushi Omori (4 novembre) e di Dad’s Lunch Box di Masakazu Fukatsu (5 novembre).

Nightmare Film Festival si chiude sabato 6 novembre con la premiazione dei Concorsi Internazionali Lungometraggi e Cortometraggi e l’assegnazione del Premio “Anello d’Oro Special Edition” al Maestro Pupi Avati: una speciale dedica a uno dei dei registi che più ha sondato e reinterpretato “Il lato oscuro del cinema – The Dark Side of movies”. Ed è infatti con un omaggio al suo cinema che si chiude ufficialmente i festival, sulle immagini di La casa delle finestre che ridono.

info: ravennanightmare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.