Documentando, l’archivio online del documentario

0

Sul fronte del cinema documentario la regione Emilia Romagna si distingue certamente per una spiccata attenzione e proliferazione. Sono numerosissime infatti non solo le produzioni ma anche gli eventi, i festival e le iniziative dedicate a questo genere cinematografico. Dopo la piattaforma docacasa.it nata l’anno scorso, l‘Associazione D.E-R Documentaristi dell’Emilia Romagna – in collaborazione con Regione Emilia Romagna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna – lancia un nuovo e importantissimo progetto: Documentando. Archivio del documentario italiano, il nuovo archivio online streaming che raccoglie 160 opere uscite dai circuiti commerciali e che possono trovare in questo spazio una nuova vita.

Da diversi anni ormai gli archivi cinematografici e audiovisivi godono di grande riconoscimento tra teorici, studiosi e semplici appassionati. È incredibile infatti la capacità del documentario di raccontare storie che ci appartengono restituendoci parti d’identità che sembravano perdute. Documentando diviene così un nuovo spazio di salvaguardia della memoria del documentario regionale e nazionale, nonché un importantissima fonte per studiosi, studenti e professionisti del settore, in cui recuperare documentazione e immagini di repertorio.

Al momento sono 160 i documentari e le serie documentarie disponibili on demand per i fruitori. Le opere, realizzate da autori italiani a partire dai primi anni 2000, sono organizzate all’interno dell’archivio in dodici aree tematiche ed ognuna è accompagnata dal trailer e da una scheda Informativa sull’autore, il cast, la sinossi, la produzione e la distribuzione. Nella sezione dedicata alle biografie è attualmente possibile godere dello splendido ritratto del regista Franco Piavoli offerto da Nico Guidetti e Luigi Sardiello nel loro film o di quello del grande sindacalista, politico ed intellettuale Vittorio Foa raccontato da Pietro Medioli. Passando alla sezione Società è possibile scorgere alcune prime opere di autori come Margherita Ferri o la coppia di filmmaker Mellara e Rossi. Ci sono poi i film di Alessandro Scillitani realizzati in collaborazione con lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz e lavori più sperimentali come i documentari sonori di Tiziano Popoli o le opere di Saul Saguatti. Gli appassionati di storia potranno trovere nell’apposita sezione il film di Danilo Caracciolo e Roberto Montanari dedicato ai canti e alle lotte delle mondine, o quelli di Primo Giroldini dedicati alla deportazione a Mauthausen, alla lotta di liberazione in provincia di Parma e alla resistenza al femminile.

Insomma, Documentando ha tutte le carte in regola per affermarsi quale punto di riferimento nel mondo dell’archiviazione e divulgazione. La sfida dei prossimi mesi sarà quella di continuare ad ampliare sempre di più le proprie proposte, andando indietro negli anni fino ad abbracciare la digitalizzazione di materiali in formati obsoleti, adattandoli allo streaming.

Info: documentando.org/ 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.