Luca Persico (‘O Zulù) dei 99 Posse a Casalecchio

0
ph Salvatore Pastore

 

Ridire nasce dall’esigenza della parola, per diventare musica e poi tornare ad essere parola. Proviene da una dimensione intima e personale e si lancia verso una dimensione collettiva in ogni affondo nei ricordi, in ogni sospensione, in ogni battuta e in ogni pausa.

La storia è quella di un artista, ‘O Zulù (Luca Persico), il frontman dei 99 Posse: la sua scrittura e la sua voce in scena diventano un racconto generazionale, sociale e politico.

Ridire è un viaggio tra le emozioni e i mutamenti degli ultimi tre decenni e la storia si srotola nella memoria e nella musica, come una strada lunga trent’anni. Parole, versi, questioni e motivazioni vanno a comporre una grande opera incompiuta e delineano il ritratto di un personaggio, la sua formazione e le sue battaglie personali e collettive.

In scena con Zulù il violinista Edo Notarloberti e l’attrice Francesca De Nicolais. Tre ritmi, tre strumenti, tre linguaggi, un’unica voce.

Dopo lo spettacolo: 1991 < 2021 Trent’anni di visioni, lotte e inquietudini. Fabio Abagnato, operatore culturale e Wu Ming 1, scrittore, in dialogo con LucaPersico/Zulù e Pino Carbone.

 

sabato 15 gennaio, ore 21, Teatro Comunale Laura Betti – Piazza del Popolo 1, Casalecchio di Reno (BO) – info: 051 570977, info@teatrocasalecchio.it, www.teatrocasalecchio.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.