La mappa del cuore in VR di Ateliersi per uno spettatore alla volta

0
ph Margherita Caprilli

 

Da mercoledì 30 marzo a domenica 3 aprile 2022 (dalle 11 alle 20, Pieve di Cento) ad Agorà La mappa del cuore in VR del Collettivo Ateliersi, in un allestimento site specific negli spazi del nuovo polo culturale Le Scuole (Via Rizzoli, 2). Lo spettacolo è all’interno della programmazione del weekend della cultura a Pieve, ricca di eventi, inaugurazioni e visite guidate.

La mappa del cuore in VR di Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi, performer Eugenia Delbue e Margherita Kay Dubillon, per uno spettatore alla volta (durata 60 minuti), sperimenta il linguaggio della realtà virtuale proponendo in una diversa modalità di fruizione – intima, individuale, immersiva,– il loro ultimo lavoro, La mappa del cuore di Lea Melandri. Tramite un visore di realtà virtuale, quindi, lo spettatore rivive la messa in scena dello spettacolo dedicato alla giornalista e attivista romagnola.

Noi abbiamo fatto questa esperienza, QUI la nostra recensione.

A metà degli anni ‘80 il settimanale Ragazza In fece la scelta dirompente di affidare a Lea Melandri, figura tra le più significative del femminismo italiano, una rubrica di corrispondenza in cui lei, anziché rispondere direttamente a chi scriveva, apriva un confronto con le giovani lettrici e i giovani lettori, creando – di fatto – un primo network sociale. Seguendo la “scandalosa inversione tra individuo e cultura” perseguita da Lea, Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi conducono un viaggio emotivo attraverso quelle lettere, intrecciando le urgenze adolescenziali di allora, le risonanze presenti, gli ardimenti sonori di Mauro Sommavilla e Vincenzo Scorza e le vibrazioni di Simon Le Bon nella splendida voce di Francesca Pizzo | Cristallo.

ATELIERSI è un collettivo di produzione artistica che opera nell’ambito delle arti performative e teatrali. Riconosciuto per una scrittura scenica che trasfigura i dati del reale attraverso la loro ricomposizione poetica e musicale, Ateliersi si occupa sia di creazione artistica che della cura e della programmazione culturale dell’Atelier Sì a Bologna. La creazione di Ateliersi si compone di opere teatrali e interventi artistici in cui il gesto performativo entra in dialogo organico con l’antropologia, la letteratura, la produzione musicale e le arti visive per favorire una comunicazione del pensiero capace di intercettare inquietudini e prospettive che coagulano senso intorno ai sovvertimenti che si manifestano nel mondo. Un approccio antropologico all’arte caratterizzato da un’attrazione per l’alterità, dalla predilezione per l’evoluzione culturale come oggetto di studio, dallo sviluppo della dimensione contestuale e dalla sperimentazione di pratiche interdisciplinari.

 

Da mercoledì 30 marzo a domenica 3 aprile – repliche dalle ore 11 alle ore 20 – Le Scuole, Via Rizzoli 2, Pieve di Cento (BO) – prenotazione obbligatoria – 333 8839450, biglietteria.teatri@renogalliera.it – biglietto unico: 5€, under18 1€

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.