Sabrina Rocchi e Franco Naddei: omaggio a Jula De Palma

0

 

Quando la televisione si guardava nei bar, quando Sanremo era il centro del mondo della musica leggera, tra i volti e le voci di maggiore successo c’era anche lei: Jula de Palma, la signora del jazz italiano. Ed è proprio lei, le sue canzoni, che tornano a rivivere nell’album tribute Ripensandoci di Sabrina Rocchi e Franco Naddei, uscito in questi giorni. Registrato, tutto in analogico, nella sala d’incisione L’Amor Mio Non Muore, nel Forlivese, l’album Ripensandoci sarà presentato in anteprima venerdì 29 aprile al Teatro Petrella di Longiano, nell’ambito del programma Germogli.

Musicista, produttore e arrangiatore lui, cantante dall’età di 15 anni lei. Coppia artistica e coppia nella vita, entrambi romagnoli, hanno messo in piedi un’operazione discografica frutto di ricerca, talento e grande passione, in stretto contatto e confronto con la stessa Jula de Palma, che dopo essere stata per anni al centro della scena musicale italiana, partecipando anche a diverse edizioni del Festival di Sanremo tra il 1955 e il 1961, si ritirò ancora in giovane età e oggi vive in Canada.

 

 

Ripensandoci è “un disco che tributa una grande cantante protagonista della scena italiana negli anni ’50, ’60 e ’70 e anche il suo mondo. Un mondo fatto di big band composte da musicisti straordinari, avanguardisti, artisti appassionati che hanno fatto la storia della musica italiana e internazionale” spiegano Rocchi e Naddei. Un omaggio a quel mondo e a quel tempo seppure con sonorità contemporanee. “Ci abbiamo messo la nostra conoscenza musicale – proseguono – cercando di farla dialogare con la poetica di quegli anni. È stato un lungo percorso, una condivisione importante che desideriamo raccontare con questo concerto che vediamo come un viaggio che attraversa più epoche e più stati d’animo”.

Un mix perfetto tra passato e presente, attraverso dieci brani “scelti dal grande repertorio di Jula che potesse raccontare noi oggi. Un uomo e una donna che si amano e amano il rischio di esporsi anche così, attraverso un semplice disco”. L’album si apre con la canzone Se questa volta, scritta da Franco Califano ed Enrico Polito, che riappare in chiusura in una nuova versione riarrangiata da Franco Naddei. Oltre a Tua, il maggiore successo di Jula de Palma, Rocchi e Naddei propongono nel disco anche Bugiardo e incosciente, celebre canzone incisa da Jula de Palma e interpretata anche da Mina.

 

 

“Sono orgogliosa che dedichiate a me e ad alcune delle mie canzoni preferite questo disco – ha scritto Jula De Palma in una delle numerose corrispondenze con Rocchi e Naddei – La nuova veste che avete dato ad ogni pezzo mi entusiasma. Gli arrangiamenti sono bellissimi e tu Sabrina sei una splendida interprete”.

Insieme a Sabrina Rocchi e a Franco Naddei, venerdì 29 aprile sul palco del Teatro Petrella di Longiano ci saranno anche buona parte dei musicisti che hanno suonato nel disco: Marco Frattini (batteria), Andrea Alessi (contrabasso), Silvia Valtieri (pianoforte), Daniele Bartoli (chitarra), Gianni Perinelli (sassofoni), Alma Napolitano (violino), Paolo Baldani (violoncello).

 

venerdì 29 aprile, ore 21,30 – Teatro Petrella, Longiano (FC) – biglietti intero € 15, ridotto € 10 (per chi ha meno di 30 anni) – i biglietti possono essere acquistati qui – vendita e prenotazioni telefoniche il giorno dello spettacolo 2 ore prima dell’inizio – 0547 666008, info@ilteatropetrella.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.