La natura nei libri antichi, a Bagnacavallo

0

 

Già da qualche anno la Biblioteca comunale “G. Taroni” di Bagnacavallo (RA) coglie l’occasione della Festa di San Michele per proporre alle visitatrici e ai visitatori un momento espositivo allestito con i propri tesori, ovvero i volumi appartenenti al Fondo antico, manoscritti e rari.

In linea con la tematica dell’edizione 2022 della Festa di San Michele, il paesaggio naturale, la mostra di quest’anno si intitola Locus amoenus, la natura nei libri antichi della Biblioteca “G. Taroni” ed è curata a quattro mani da Elisa Ancarani e Patrizia Carroli.

Allestita nell’atrio della biblioteca, ha come intento quello di far conoscere i libri antichi che, per contenuto o illustrazione, siano stati testimoni dell’evoluzione del concetto di paesaggio attraverso i secoli.

 

Maravaglie della Natura – Rosignoli (Longhi 1705)

 

In mostra ci saranno quindici esemplari stampati tra il 1540 e il 1830, tra cui una bella edizione delle Epistole del Petrarca stampata a Basilea nel 1540, un Orlando Furioso illustrato del 1730 e l’iconica Arcadia di Jacopo Sannazzaro nell’edizione del 1826.

La mostra sarà visitabile dal 28 settembre al 2 ottobre negli orari speciali per la Festa di San Michele poi fino al 23 ottobre negli orari d’apertura della biblioteca.

La biblioteca si trova in via Vittorio Veneto 1.

Info: 0545 280912-915, biblioteca@comune.bagnacavallo.ra.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.