Mosto, l’arte del racconto a Poderi dal Nespoli

0
Matteo Caccia a I Boreali Nordic Festival - ©alecani 2019

Socialità e territorio sono le due parole chiave per Poderi dal Nespoli. Cosa meglio dell’arte del racconto per tenerle insieme? È così che è nato Mosto, il succo delle storieil festival dedicato all’arte della narrazione in programma quest’anno dal 2 al 4 settembre.

Come acqua che scorre è il titolo della kermesse, diretta da Matteo Caccia con la collaborazione di Vania Vicino. Gli incontri letterari, gli spettacoli e gli appuntamenti musicali in programma avranno infatti come filo conduttore il tema dell’acqua, intesa come una metafora della nostra realtà. Incertezza e continuo mutamento sono le caratteristiche che legano profondamente il nostro mondo a questo particolare elemento.

Si parte venerdì 2 settembre alle ore 20.30 in compagnia di Matteo Caccia e del suo Il mondo addosso, il racconto di come gli abitanti dell’Isola del Giglio abbiano vissuto e reagito al più grande naufragio della recente storia marinara italiana. A seguire, alle 21.30,

il primo grande ospite internazionale nella storia di Mosto: Tristan Gooley. Profondo conoscitore dei metodi di navigazione basati sull’osservazione della natura, Gooley sarà coinvolto in una conversazione con Ferdinando Cotugno che avrà come oggetto proprio l’acqua e le sue epiche imprese raccontante nei suoi libri.

Si entra nel vivo del Festival con la conduttrice, influencer e scrittrice Daniela Collu che, sabato 3 settembre alle 20.30, intervista Ambrogio Beccaria, fautore di un progetto che lo vedrà impegnato in un giro del mondo a bordo della sua barca, e Roberto Casati, che presenta il suo Oceano. Una navigazione filosofica. Successivamente, alle 21.30, Stefano Mancuso e Matteo Caccia saliranno sul palco per presentare I confini non esistono, uno spettacolo che combina la botanica e le relazioni umane, mettendo in luce come i confini siano un’invenzione dell’uomo.

La kermesse si chiude domenica 4 settembre con due appuntamenti: il primo, alle ore 18, vede Jonathan ZentiRiccardo Haupt e Luca Micheli impegnati in un talk dal titolo Il racconto del quotidiano: Podcasting is not a crime, dedicato proprio all’arte del podcasting di cui i relatori sono tutti grandi esponenti. La giornata si chiude sulle note del concerto live unplugged di Pacifico, cantautore e autore tra i più stimati del panorama italiano, compositore di colonne sonore nonché autore e collaboratore di importanti artisti. Accompagnato da Antonio Loffredi, presenta in versione acustica un best of dei brani del suo repertorio.

Tre intense giornate di appuntamenti in compagnia di autori e artisti nazionali all’insegna della narrazione che rappresenta quel momento di transizione, che arricchisce l’uomo e lo trasforma. Un po’ come accade ai chicchi d’uva, che per divenire vino devono passare la fase del mosto.

Dal 2 al 4 settembre, Mosto il succo delle storie, Poderi dal Nespoli – info: 340 4554664info@festivalmosto.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.