Torna SCIE Festival, un incontro tra scienze, arti e tradizioni

0
©TheBodyasArchive_Michael Maurissens

 

La quinta edizione di SCIE Festival si svolgerà a Bologna dal 26 settembre al 2 ottobre 2022 in sette dense giornate di programmazione dalle 10  alle 22.30: una full-immersion di ricerca e formazione tra pratica e teoria, scienze e arti,  si radica a Bologna presso AtelierSi, il 26, 27 e 28 settembre, e  in Appennino presso il Teatro delle Ariette dal 29 settembre al 2 ottobre.

Attraversare diversi paesaggi, determinando una casa in ognuno di essi è una scelta oculata: modificare le coordinate per notare le differenze preservando l’appoggio necessario all’osservazione. Nella stessa direzione curatoriale si confermano collaborazioni artistiche decennali con Frey Faust, Francesca Pedullà, coltivandone di più giovani: tornano dalla Germania i Michael Douglas Kollektive e dal Benin Eric Acakpo.

 

The exchange

 

Il concetto veicolato dal titolo del Festival, realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna e del Comune di Bologna e in collaborazione con il Teatro delle Ariette e Zed Festival, è il passaggio di materia, la trasformazione che essa subisce costantemente per restare parte del tutto. Un desiderio di attenzione verso ciò che resta, perché sempre resta qualcosa.

Riconoscendo la danza quale strumento di indagine sul corpo e il suo paesaggio, SCIE facilita uno spazio d’incontro tra arti, scienze e tradizioni. Auspicando l’integrazione tra ricerca teoretica e pratica, la condivisione di saperi senza vincoli di forma e genere, SCIE tesse all’interno della sua programmazione eventi di formazione sulla danza, spettacoli, incontri e tavole rotonde.

QUI il programma completo di SCIE Festival 2022: noi di Gagarin Orbite Culturali consigliamo di consultarlo con attenzione e cura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.