Grani e melograni alla Torre di Oriolo

0

La gioia di sentire sul palato i sapori locali e il fascino di riscoprire i riti della campagna e dell’agricoltura sono gli ingredienti che fanno di Grani e melograni un appuntamento imperdibile. Due giorni, sabato 12 e domenica 13 novembre, presso la Torre di Oriolo di Faenza alla riscoperta di grani antichi, melograni e tradizioni contadine romagnole.

I panorami che si scorgono su e giù dalle colline faentine accompagneranno i partecipanti alle due pedalate guidate in bici elettrica che si terranno sabato 12 novembre, alle ore 10 e alle ore 14. Il Sentiero dell’Amore e le sue erbe spontanee di stagione saranno invece i protagonisti della passeggiata in compagnia di Luciana Mazzotti (ore 14.30), mentre a partire dalle ore 16 sarà possibile prendere parte alla degustazione d’olio L’oro verde a Oriolo, le caratteristiche di un olio di qualità a cura del tecnico Mipaaf Francesco Baldassarri. Non mancherà un momento musicale, con prima le musiche e danze folk con i “Kissene Folk” e poi l’accompagnamento all’aperitivo seguito dalle pizze gourmet preparate con farine di grani antichi (ore 18.30).

Domenica 13 novembre, dopo aver gustato una colazione a base dei prodotti del territorio accompagnata dal suono delle chitarre di Arianna De Leo vicino al fuoco, i partecipanti potranno scegliere se prendere parte a una passeggiata tra natura, storia e sapori Grani e melograni Walk (ore 9) o al convegno Oriolo, borgo rurale: dove agricoltura e turismo si incontrano che vedrà la partecipazione di Fausto Faggioli (territorial marketing manager e titolare di Fattorie Faggioli) e Daniele Bucci (titolare dell’Azienda agricola La Roncona) e che terminerà con un aperitivo a base di melograni. Alle ore 11 torna la passeggiata alla scoperta del Sentiero dell’Amore, questa volta guidati da Gigliola Bandini, mentre nel pomeriggio si terrà la premiazione del concorso nazionale Io ce l’ho più grossa aperto a tutti coloro che possiedono un melograno (ore 14.30). Spazio anche ai balli staccati romagnoli a cura della Carampana, mentre alle ore 16.30 si terrò l’incontro Libri romagnoli per bambini con Mario Gurioli alla scoperta dei giochi di una volta e del Signor Marafone.

La Torre di Oriolo, cornice e protagonista della kermesse, resterà sempre aperta e visitabile. Al suo interno si potranno ammirare gli scatti della mostra fotografica a cura di Paolo Forconi e Marco Gallerani. Nel parco che circonda la torre non mancherà il punto ristoro, con creazioni culinarie a base di grani antichi e melograni, e il mercato con melograni, frutta di stagione, succhi, vino, miele, olio, e marmellate a cura dei produttori locali e di aziende ospiti.

12-13 novembre, Grani e melograni, Torre di Oriolo di Faenza – info: info@italianelbicchiere.it  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.