Forlì Open Music: note al presente

0
A trio - ph @ Ariele Monti

 

Dopo la grande anteprima di giugno all’Arena San Domenico con il leggendario William Parker insieme a due musicisti eccezionali, come Pasquale Mirra e Hamid Drake, Forlì Open Music riparte tornando nella sua consueta collocazione di autunno, il 5 e 6 novembre, negli spazi di Area Sismica a Forlì.

Una rassegna unica nel suo genere grazie alla diversità dei linguaggi musicali proposti, che per la sua sesta edizione, torna a parlare di musica del presente, senza limitazioni date dalla pandemia, accogliendo artisti di fama internazionale provenienti da vari continenti ma anche talenti nostrani, e focalizzandosi sulle nuove generazioni di musicisti, giovani ma già affermati, con moltissime presenze al femminile.

Da sempre contenitore di linguaggi artistici diversi e luogo di incontro tra forme culturali sempre nuove, Forlì Open Music presenta quest’anno nove appuntamenti, all’insegna del filo conduttore Note al presente, con tre date uniche – Kaja Draksler, Chris Pitsiokos e l’A Trio – un’opera commissionata a Salvatore Sciarrino, un doppio omaggio ai compositori Giancarlo Cardini e James Erber, e prestigiosi nomi della musica internazionale, tra cui i Kaze, Emanuele Torquati, Sergio Sorrentino, i Sidera Sax Quartet e Ljuba Bergamelli.

 

Satoko Fujii

 

Completano il cartellone le attività con le scuole musicali di Forlì, che quest’anno includono una conversazione-concerto con Fabrizio Ottaviucci (sabato 5 novembre, ore 11, Istituto Masini Forlì) e una vera e propria conduction con Elio Martuscello che con gli studenti dell’Istituto Musicale Masini e del Liceo Musicale Canova metterà in atto una versione profondamente rivisitata della famosa tecnica di “conduction” elaborata da Butch Morris, basata essenzialmente sulla pratica improvvisativa, senza l’uso degli spartiti (domenica 6 novembre, ore 11, Istituto Masini Forlì).

Spazio anche alla fotografia musicale, con la mostra Note a Margine di Luciano Rossetti, che recentemente si è aggiudicato il prestigioso JJA Jazz Awards 2021, il premio dato dall’Associazione dei giornalisti e critici di jazz americana.

 

5 e 6 novembre – Forlì, luoghi vari – ingresso Eventi all’Istituto Masini: ingresso libero – Eventi all’Area Sismica: ingresso €20/giorno – €35 entrambe le giornate – Area Sismica è un circolo Arci. L’ingresso è riservato ai soci. – È possibile tesserarsi online a questo link

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.