Al MAR di Ravenna, performance di Francesco Cavaliere e nuova installazione sonora di INVERNOMUTO a cura di XING

0
Francesco Cavaliere - 8 vènti Xilema Solari

Giovedì 22 dicembre 2022 alle 17.00 il MAR – Museo d’Arte della Città di Ravenna presenta le azioni performative di Francesco Cavaliere e l’installazione sonora di Invernomuto. Artisti della stessa generazione, sono accomunati da immaginari che intrecciano cultura vernacolare e retro-futurismo. Il loro lavoro attraversa diversi linguaggi, dalle arti plastiche e visive, al suono e alla performance, con un’attitudine in cui high-tech e artigianalità si mescolano.

L’iniziativa è a cura di Xing – organizzazione culturale che promuove la cultura contemporanea in chiave interdisciplinare con base a Bologna – e si svolge nel contesto della mostra Prodigy KidFrancesco Cavaliere – Leonardo Pivi, attualmente in corso al MAR. La mostra, visitabile fino all’8 gennaio, è dedicata sia alle attività individuali dei due artisti, sia all’attività che, dal 2018, Cavaliere e Pivi svolgono in collaborazione.

In questa occasione, Francesco Cavaliere presenta 8 vènti Xilema Solari. Si tratta di un flusso di interventi performativi, in ordine arbitrario, che attraversa gli spazi della sua mostra personale e che permette all’artista di attivare le opere installate, con narrazioni orali e pièce sonore. Tre cicli di azioni si compongono in una sommatoria ogni volta rinnovata e in relazione a due sculture sonore – XILEMA di sabbie linfatiche inseminano creature vitree eidetiche (2022>2024) e OttO doppio cono maschera (2022) – e ad un terzo lavoro, un’installazione dal titolo Volta di lame di lune (2012), animata dall’azione performativa Venti Solari.

Nello stesso giorno si inaugura l’installazione sonora VERNASCACADABRA (attiva sino all’8 gennaio). Si tratta di una serie di composizioni per ocarina – immaginate, suonate e postprodotte dal duo Invernomuto – diffuse nell’ambiente museale. VERNASCACADABRA, il cui titolo fonde una formula magica col nome dell’antico borgo piacentino da cui provengono i due artisti, ibrida cultura vernacolare e pop, partendo dai suoni dell’ocarina – strumento a fiato tradizionale in terracotta diffuso in varie zone del mondo – ricomposti in un catalogo di jingles e brani ballabili. Al MAR l’installazione si manifesta con cadenza regolare durante gli orari di apertura.

Giovedì, 22 dicembre ore 17

MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna. Via di Roma 13 – Ravenna. Info: www.mar.ra.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.