Vieri Cervelli Montel a Bologna con I

0
ph Camilla Cattabriga

 

Oggi, venerdì 13 gennaio, alle ore 19.30, al Centro di Ricerca Musicale/Teatro San Leonardo di Bologna Vieri Cervelli Montel presenta l’album di esordio I (si legge primo), prodotto insieme a IOSONOUNCANE e Alessandro Mazzieri per l’etichetta Tanca Records.

I [primo] si prende tutti i rischi e i pericoli connaturati a un’opera prima in forma di concept album. Se, come ogni disco d’esordio, I [primo] è il punto d’approdo, un romanzo di formazione, la fotografia in movimento del divenire musicista, l’(auto)biografia che ne è alla base ha inizio dalla perdita del padre del musicista, avvenuta quando Vieri Cervelli Montel aveva nemmeno sette anni.

L’angolazione è spietata, ma non per questo si tratta di un disco privo di speranza e prospettiva. È un lavoro autobiografico ma anche universale, che tratta temi archetipici come l’infanzia e la crescita, il ricordo di ciò che è perduto, la morte e la vita che, invece, resta. Racconta la perdita, ma anche come si impara ad amare al di là della perdita stessa.

 

ph Camilla Cattabriga

 

La lavorazione è stata lunga, tortuosa ma al contempo decisiva per la presa di coscienza delle forme del proprio linguaggio da parte dell’autore. Vieri Cervelli Montel ha scritto le nove canzoni che compongono l’album e le ha distrutte attraverso manipolazione elettronica e sessioni di improvvisazione radicale coi compagni Nicholas Remondino, Luca Sguera e Alessandro Mazzieri, incontrati durante gli studi a Siena Jazz, con i quali dopo un lungo periodo di scrittura solitaria ha deciso di condividere le canzoni nude.

Nell’album, i testi comunicano con estetiche musicali eterogenee e all’apparenza antitetiche, dalla canzone piano e voce (stanca) all’improvvisazione libera (stanza), dalla techno (ultimo) al noise (scale).

Fondamentale è stato l’apporto di IOSONOUNCANE che è entrato in contatto con Vieri Cervelli Montel e le sue canzoni nel 2018, quando già il primo nucleo dei brani aveva una forma ben precisa. L’artista sardo ha fornito indizi e percorsi per risolvere il rebus del sound del disco e, attraverso un serrato dialogo con Vieri Cervelli Montel, è stato elemento determinante per procedere a un meticoloso labor limae sui testi.

 

Vieri Cervelli Montel nasce nel 1995 a Firenze, ma affonda le sue radici in Sardegna e Normandia. Negli anni di studio alla Siena Jazz University scopre l’improvvisazione radicale e inizia a coltivare una poetica che rifiuta i codici estetici dei generi musicali e ne opera la destrutturazione in canzoni ibride e contaminate. Esordisce come solista nel 2021 con una rilettura contemporanea del classico di Mia Martini Almeno tu nell’universo. Lo stesso anno intraprende un tour estivo in apertura a IOSONOUNCANE, che produce il suo album d’esordio pubblicandolo per la propria etichetta Tanca Records, nel 2022.

 

venerdì 13 gennaio, ore 19.30 – Centro di Ricerca Musicale/Teatro San Leonardo, via San Vitale 63 – 67, Bologna – info: 051 240310, info@aaa-angelica.com

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.