I Mopcut al Teatro San Leonardo e all’Area Sismica

0

m

Doppia data in Emilia-Romagna per il folgorante trio di improvvisatori radicali Mopcut, in prima italiana per presentare l’album Jitter: oggi, giovedì 19 gennaio, alle ore 19.30 saranno a Bologna, sul palco del Centro di Ricerca Musicale/Teatro San Leonardo, mentre domenica 22 gennaio alle ore 18 saranno all’Area Sismica di Forlì.

Il nome del trio deriva da uno stile di musica noise di media lunghezza «che copre la testa e le orecchie con uno scoppio verticale e un’onda orizzontale», ed è formato da Lukas König alla batteria, al sintetizzatore e voce, Julien Desprez alla chitarra elettrica e Audrey Chen, che sovrappone i suoni dei suoi sintetizzatori analogici con voci estatiche improvvisate. Secondo i tre musicisti lo stile mopcut è «popolare per tutte le età, i sessi e le generazioni. Improvvisazione, rumore e ritmi elettronici funzionano bene come sottofondo per il mopcut».

Il loro obiettivo è una costruzione di rumore e sonorità che avvolgano completamente gli ascoltatori e abbiano un impatto altrettanto intenso sulle orecchie quanto sull’occhio interiore (ovvero, quanto può essere definito come il sesto senso delle persone): così i tre musicisti descrivono questo progetto, che ha debuttato al festival di Krems, in Austria, nel 2018.

Oltre a esibirsi come solista, le collaborazioni di Audrey Chen (USA) includono il duo vocale di lunga data con l’artista londinese Phil Minton (assieme al quale si è esibita anche ad AngelicA Festivak nel 2017), e duetti con la turntablist newyorkese Maria Chavez, con il chitarrista francese Jean-Yves Evrard, con il trombonista norvegese Henrik Munkeby Nørstebø e un progetto di collaborazione con l’artista concettuale tedesco John Bock.

Evolvendosi tra sound art, performance e improvvisazione musicale contemporanea, il lavoro di Julien Desprez (Francia) è oggi incentrato su tutte le domande che esistono all’interno di uno spazio scenico, attraverso il corpo, lo spazio, la vista e la luce, ma dove il suono rimane il pilastro centrale. Ha suonato con Charlie Haden, Mats Gustafsson, Jeanne Added, Edward Perraud, Thomas Depourquery, Rob Mazurek, Jeff Parker, Gilles Coronado e molti altri.

Lukas König (Austria) ha suonato con una varietà di artisti internazionali come Reggie Washington, Briggan Krauss, Malcolm Braff, Jorge Sánchez-Chiong, David Murray, Wolfgang Mitterer, Shahzad Ismaily.

Oltre ad esibirsi con band come Kompost3, 5K HD, Koenigleopold e altri progetti con sede a Vienna, ha sviluppato il concept da solista KŒNIG, che combina simultaneamente batteria, sintetizzatori e cantato rap per una performance dal vivo che si situa tra hiphop e rumore.

,

Giovedì 19 gennaio, ore 19.30 – Centro di Ricerca Musicale/Teatro San Leonardo – via San Vitale 63 – 67, Bologna – info: 051 240310, info@aaa-angelica.com

Domenica 22 gennaio, ore 18 – Area Sismica – Via le Selve 23, Forlì – loc. Ravaldino in Monte – info: 346 4104884, info@areasismica.it – Area Sismica è un circolo Arci. L’ingresso è riservato ai soci. È possibile tesserarsi online qui

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.