Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro: il programma

0
230

Manca davvero poco: la Fondazione Pesaro Nuovo Cinema presenta il programma completo della 60° edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, che si terrà a Pesaro dal 14 al 22 giugno.

Per celebrare questo importante traguardo, e nell’ambito degli appuntamenti culturali che vedono Pesaro protagonista in Italia e nel mondo come Capitale Italiana della Cultura 2024, il Festival diretto da Pedro Armocida ha scelto di arricchire la programmazione con un giorno in più, anticipando l’inizio della manifestazione al venerdì 14 giugno.

Ad inaugurare il festival nella grande arena di Piazza del Popolo, sarà Sergio Castellitto, con un omaggio nel ventennale di uno dei suoi film di maggior successo, Non ti muovere, primo appuntamento della sezione Cinema in Piazza.

L’evento speciale sul cinema italiano prosegue, dopo le scorse edizioni con Liliana Cavani, Mario Martone e Giuseppe Tornatore, con un doppio momento: uno dedicato a Ficarra e Picone, presenti in Piazza domenica 16 giugno per incontrare il pubblico e presentare L’ora legale, e uno a Franco Maresco. Oltre alla retrospettiva, la Mostra ospiterà una tavola rotonda alla presenza degli autori con la presentazione dei due volumi monografici della collana Nuovocinema di Marsilio.

A decretare i vincitori della Mostra con il concorso internazionale, sempre votato alla ricerca del ‘nuovo’ cinema, ci saranno da tre giurie, una composta da soli studenti, un’altra professionale con personalità di rilievo internazionale del calibro di Júlio Bressane, Myriam Mézières e Luís Miñarro, e infine la giuria del nuovo Premio della Critica Italiana SNCCI composta da Emanuele Di Nicola, Arianna Vietina e Sarah Van Put, critici del Sindacato Nazionale Critici Italiani all’interno del protocollo firmato con l’Associazione Festival Italiani di Cinema.

Dopo Castellitto e Ficarra e Picone, la sezione del cinema in Piazza ospita una tra le più applaudite protagoniste del cinema italiano contemporaneo, Jasmine Trinca, per presentare in anteprima nazionale Maria Montessori – La nouvelle femme – diretto da Léa Todorov e nelle sale italiane il 26 settembre. Omaggio anche per Carlo Mazzacurati nel decennale della morte con la visione di uno dei suoi film più significativi, La giusta distanza, con la protagonista Valentina Lodovini, presente al Festival.

Da sempre attenta a ogni forma e genere di cinema, la Mostra ha anche una sezione dedicata ai più piccoli e, nella sua 60° edizione, accende i riflettori anche su uno dei più grandi esponenti del cinema italiano d’animazione. Enzo D’Alò sarà in Piazza giovedì 20 giugno con il suo ultimo, apprezzatissimo, lavoro Mary e lo spirito di mezzanotte, arricchito da un dietro le quinte del film che ha appassionato grandi e piccini.

Votata al nuovo e al futuro, la Mostra riserva da anni una cura particolare alla scuola e alla formazione dei giovani al cinema. A questo proposito, In collaborazione con INDIRE, la Mostra partecipa all’iniziativa “La Scuola allo schermo” e tiene il primo concorso in Italia, e uno dei pochi internazionali, a cura di Chiara Grizzaffi e di Andrea Minuz dedicato ai video essay degli studenti di cinema di tutto il mondo, la nuova forma di critica cinematografica. Sempre nell’ottica della formazione del pubblico del domani, in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), la Mostra organizza un concorso per critici/recensori, intitolato a Lino Miccichè, fondatore della Mostra.

Il festival dedica un omaggio tanto sentito quanto necessario ad Adriano Aprà, critico cinematografico e operatore culturale tra i più influenti degli ultimi decenni che tra le numerosissime attività è stato direttore della Mostra dal 1990 al 1998.

Il manifesto e la sigla sono firmate dall’artista Gianluigi Toccafondo e rappresentano l’anima di un festival da sempre attento al nuovo, al cambiamento, all’evoluzione ma allo stesso tempo con uno sguardo rivolto con passione alla storicità e alle radici del cinema.

Atteso ospite per la chiusura del festival, sabato 22 giugno, sarà Luca Guadagnino, per ricevere il Premio speciale per l’edizione numero 60 e per Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024.

Per tutte le altre informazioni ed eventi, consultare il sito ufficiale della manifestazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.