Nasce BrisiBo, piccolo grande festival

0
497

Con il proposito di avvicinare il pubblico alla musica di qualità e invitarlo-abituarlo ad un ascolto più attento e partecipato, nasce BrisiBò, cinque concerti nel Borgo di Brisighella a partire dal 14 giugno fino al 5 luglio..

Le anime ideatrici del progetto sono Patrizia Bottura e Flavio Boldrin , bolognesi che hanno preso casa a Brisighella e hanno ideato nel 2018 la “Casa dei racconti” aprendo le porte della propria casa per condividere iniziative culturali e spettacoli con amici e nuovi compagni di viaggio.

Come è nata la rassegna?

“Il primi passi di questo progetto sono nati nella nostra Bologna, trasferendoci a Brisighella, abbiamo voluto dare continuità  alle nostre iniziative con un occhio di riguardo al territorio locale, ma senza dimenticarci della nostra città di origine. Ecco da dove nasce il nomignolo BrisiBò – spiega Flavio Boldrin della Casa dei Racconti – una mescola divertita di due luoghi per noi entrambi importanti e rappresentativi. Per questa rassegna ci siamo avalsi della collaborazione di HappyMinds, con i quali abbiamo collaborato lo scorso ottobre all’interno di It.a.cà, Festival del Turismo Responsabile”.

Quindi un’attenzione particolare anche al territorio e alla sostenibilità ambientale?

“Musica, Cultura, Sostenibilità Ambientale, Inclusione, Turismo delle Radici, sono solo alcuni dei temi che HappyMinds sta portando costantemente all’interno delle proposte progettuali di comunicazione e divulgazione in ambito turistico. Crediamo che l’unione di progetti come questo e intenzioni di viaggio, siano una splendida chiave di riscoperta dei luoghi e territori” – Sottolinea Cecilia Pedroni Creative e Communication Director di HappyMinds e Responsabile della tappa It.a.cà che coinvolge Brisighella.

Raccontateci un po’ il programma…

“Inauguriamo la rassegna, il 14 giugno, – spiega Patrizia Bottura – con Carlo Maver e Joe Pisto, un duo a noi molto caro che ci farà assaporare le sonorità passionali del tango, tratteggiate da echi mediterranei ed esotici. Poi si passa al 21 giugno, a chiusura della Giornata Internazionale della Musica, avremo il dj set di Ale Brighetti contaminato dall’improvvisazione al sax di Federico Califano, astro nascente della scena jazz bolognese. Il 28 giugno è la volta del duo Lite Orchestra, contrabbasso e chitarra, che ci riporterà in un’atmosfera tra jazz e blues. Le due serate conclusive del 5 e 6 luglio avranno come protagonisti Giacomo Toni, acclamato cantautore e pianista del luogo, che ci divertirà con la sua pungente ironia e il duo L’Amaranta con Lucia Cortese e Marta Celli, voce e arpa celtica, che ci faranno viaggiare in luoghi e tempi antichi con musiche immortali.

Dove si terranno i concerti?

“Abbiamo voluto scegliere degli scorci caratteristici del paese per dare un carattere intimità ai concerti: Piazza Marconi, con il sovrastante portico di Via degli Asini e la contigua Porta Gabolo, e la piazzetta della GattaMarcia, un angolo poco conosciuto della vecchia Brisighella.

Inizio concerti ore 21. Ingresso gratuito. Info:338.6849367

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.